Tu sei qui

MotoGP, Aleix Espargarò: "Il titolo? Un sogno che sta diventando realtà"

"Il festeggiamento anticipato? Mi sono sentito male e ho pianto. Spero che Marquez stia bene come persona, abbiamo una vita al di fuori delle corse"

MotoGP: Aleix Espargarò: "Il titolo? Un sogno che sta diventando realtà"

Share


Non c’è bisogno di ricordare ad Aleix Espargarò cosa gli è successo nel GP Barcellona, il suo festeggiamento anticipato di un giro (che gli è costato il podio) rimarrà per sempre impresso nella sua mente. Il pilota di Aprilia ne ha parlato al programma tv ‘El Hormiguero’ su Antena3.

Ho 32 anni e sono nel Mondiale da 16. Ho avuto incidenti, mi sono fatto male, il mio motore si è rotto, ma non mi era mai capitata una cosa del genere. Ho passato un brutto momento perché ero 2° davanti ai miei tifosi e salutare come un matto a un giro dalla fine.... Ho iniziato a piangere e mi sono sentito davvero male, ero molto imbarazzato” ha ammesso, prima però di concludere “bisogna ridere su queste cose”.

Il passato non si può cambiare e il pilota dell’Aprilia ha comunque tanti motivi per sorridere osservando il suo inizio di stagione. Fino a pochi mesi fa non aveva mai vinto una gara nel Mondiale, ora si sta giocando il titolo contro Quartararo.

È un sogno che comincia a diventare reale - ha spiegato - Per tutta la vita ho sognato di vincere un Mondiale e quest'anno sto vivendo un sogno che sta diventando sempre più reale”.

Anche il ricordo della sua prima vittoria, in Argentina, è indelebile.

Sono stato concentrato per tutta la gara e non ho pensato molto, ma durante l'ultimo mezzo giro tutto il mio corpo tremava - ha raccontato quel momento - Ho vinto e ricordo la sensazione di grande felicità e di essermi tolto un peso dalle spalle perché la mia carriera sportiva è stata molto strana, tutti i piloti vincono la prima gara più giovani”.

Aleix ha anche voluto mandare un messaggio a Marc Marquez.

Quello che sta passando è molto difficile: infortuni, operazioni. Spero solo che stia bene a livello umano, perché il motociclismo è molto bello, ma abbiamo una vita al di fuori delle corse e spero che stia bene e possa tornare presto" ha detto.

Articoli che potrebbero interessarti