Tu sei qui

MotoGP, Di Giannantonio: "Fare un altro step? Non oso immaginare cosa accadrebbe"

"Questo risultato è frutto del percorso intrapreso a Jerez, era importante confermare che stiamo crescendo. In gara occhi puntati sulla gestione delle gomme, ma difficile dire se potrò lasciare il segno"

MotoGP: Di Giannantonio: "Fare un altro step? Non oso immaginare cosa accadrebbe"

Share


Fabio Di Giannantonio sta diventando sempre più una costante nelle posizioni di vertice della MotoGP. Reduce dalla sensazionale pole position sui saliscendi del Mugello, quest'oggi il debuttante di Gresini Racing Team è stato protagonista di un nuovo exploit sul giro secco, cogliendo il quinto tempo assoluto nelle qualifiche ufficiali  a 357 millesimi dal poleman Aleix Espargarò al Circuit de Barcelona-Catalunya in quel di Montmelò. 

"Fin da ieri abbiamo svolto un ottimo lavoro insieme alla squadra. Questo non è il risultato del Mugello, bensì del percorso intrapreso da Jerez dove ho iniziato a sentirmi maggiormente a mio agio sulla moto, malgrado non siano state apportate modifiche sostanziali, giusto in termini di set up - ha sottolineato il pilota romano - la strada è quella giusta e ci troviamo in quinta posizione, per questo motivo non oso immaginare cosa accadrebbe se riuscissimo a compiere un ulteriore passo in avanti".

Quale sarà la chiave per poter portare a casa un ottimo risultato?
"Semplicemente non stressare eccessivamente le gomme in avvio, altrimenti la tua gara finirebbe ancor prima di cominciare. Con i tecnici cercheremo di rendere la moto più gentile possibile sotto questo aspetto per poi attaccare nella seconda parte".

Pensi sia possibile ambire a qualcosa di più concreto?
"Anche se non dobbiamo dimostrare nulla a nessuno, innanzitutto era importante confermare che stiamo crescendo e quale miglior modo se non trovare un’altra bella qualifica come oggi. Difficile però dire se potrò lasciare il segno in gara, al momento non penso di avere il ritmo per farlo. Il warm up di domani mattina ci servirà per sciogliere gli ultimi dubbi, anche sulla scelta delle gomme", ha ammesso.

Articoli che potrebbero interessarti