Tu sei qui

MotoGP, Ciabatti: “Aspetteremo l’estate per decidere il compagno di Bagnaia”

“Pecco ha saldato quel conto in sospeso che aveva col Mugello. Bezzecchi è il rookie più competitivo, non è da tutti la gara che ha fatto. Vogliamo avere Martin ed Enea in Ducati”

MotoGP: Ciabatti: “Aspetteremo l’estate per decidere il compagno di Bagnaia”

Share


È festa grande in casa Ducati. Merito di Pecco Bagnaia, che al Mugello conquista il secondo centro stagionale dopo quello di un mese fa a Jerez. Il pilota piemontese riscatta al meglio la caduta di Le Mans, facendo esplodere la festa all’interno del box rosso.

Una gioia che coinvolge anche Paolo Ciabatti, che al termine del Gran Premio esalta la prestazione del proprio alfiere e non solo.

“In condizioni normali Pecco aveva il passo per disputare la gara che avete visto – ha commentato il ds Ducati - la temperatura si è però abbassata e ricordiamo che nel 2021 vinse Quartararo. Fabio è forte su tutte le piste e lo ha dimostrato anche oggi. Tra l’altro al via Bagnaia è rimasto imbottigliato e ha dovuto recuperare. Era importante ritrovare la vittoria dopo Le Mans per tenere aperte le speranze iridate”.

Il successo consente al piemontese una sorta di rilancio, nonostante il gap dalla vetta.
Sarà un lavoro duro recuperare, dato che Aleix e Fabio sono sul podio anche quando non vincono. Al tempo stesso però è possibile, infatti dobbiamo continuare a fare il nostro lavoro al meglio”.

Il Mugello si tinge quindi di Rosso in una domenica dove gli italiani hanno faticato nella altre categorie.
“Questo  è un GP particolare, perché c’è una tradizione di piloti Ducati vincenti. Lo scorso anno Pecco era al comando, ma aveva la testa da un’altra parte per la scomparsa di Dupasquier. Avevamo un conto in sospeso col Mugello e ora l’abbiamo saldato”.

Bagnaia a parte, anche le altre Ducati hanno stupito.
“C’erano cinque Ducati sulla griglia e devo dire molto bene anche i ragazzi del team VR46. Bezzecchi è il rookie più competitivo, non è da tutti stare in testa alla gara e chiudere in quinta posizione. È un risultato importante, inoltre ha fatto bene anche Zarco, utilizzando una tattica diversa. Bezzecchi e Marini sono state certamente le sorprese con una prima parte di gara impressionante”.

A masticare amaro è invece Bastianini.
“Peccato per Enea, stava recuperando. Tra l’altro lui ha la capacità di arrivare nella seconda parte di gara dove riesce ad essere più veloce degli altri piloti. Ha commesso un errore nel tentativo di recuperare. Miller invece si è lamentato di essere stato superato da altri piloti, senza però riuscire a sopravanzarli nonostante il buon passo”.

Infine il mercato con la sella da assegnare al compagno di Bagnaia.
"La decisione la prenderemo più avanti. Adesso l’obiettivo è quello di avere sia Enea che Martin con Ducati nel 2023. In seguito, durante l’estate, con alcuni GP in più a disposizione prenderemo la decisione che riteniamo possa essere la migliore per l’assetto delle squadre Ducati”.  

Articoli che potrebbero interessarti