Tu sei qui

Prova interfoni Cardo Spirit HD e Freecom 4X: strapieni di tecnologia!

I nuovi interfoni uniscono un design minimale con una serie di funzionalità avanzate. Il modello top di gamma sorprende con un audio di qualità superiore e la Cardo App fa la differenza nell'utilizzo quotidiano

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Per il 2022 Cardo aggiunge alla sua lineup due nuovi interfoni: lo Spirit HD, pensato per il pubblico più sbarazzino e attento al portafoglio, e il Freecom 4X, vera punta di diamante della lineup dell'azienda.

Spirit HD

La confezione dello Spirit HD include tutto l’occorrente per il montaggio su caschi di qualsiasi tipo: dai jet ai modulari, dai caschi sportivi a quelli da enduro. Il montaggio è abbastanza intuitivo, a patto di fare le giuste scelte. Microfono ad asta o compatto? Aggancio clip-on o adesivo? Nella nostra prova abbiamo potuto valutare l’interfono su un casco enduro che non presentava la predisposizione per l’interfono. Nonostante ciò, il setup del Cardo Spirit HD è avvenuto senza alcun tipo di problema. 

Esteticamente l’interfono si presenta discreto e compatto, una caratteristica che lo rende perfetto anche agli occhi dei più attenti. Molto discreti sono anche i quattro pulsanti di navigazione, facilmente identificabili con i guanti indossati e mentre si guida. La clip di aggancio/sgancio rapido permette inoltre di rimuovere rapidamente il “telecomando” per ricaricarlo al volo tramite la porta USB-C

A livello tecnico il Cardo Spirit HD include dei potenti altoparlanti HD da 4mm, un processore avanzato e tre profili audio progettati per ogni tipologia di utilizzo. In più l’interfono è in grado di adeguare automaticamente il volume durante la guida, in modo tale da compensare il rumore del vento. L’interfono risulta inoltre impermeabile ed è comunque coperto da 2 anni di garanzia nel caso di danni derivanti dal contatto con i liquidi. Questo nonostante l’assenza di una certificazione specifica. 

Il Cardo Spirit HD consente la connessione con un altro interfono tramite Bluetooth 5.2. Il range di connessione garantito arriva fino a 600 metri tra due interfoni Cardo, mentre potrebbe differire nel caso in cui si utilizzino interfoni di altre marche. Interfoni che potranno pur sempre essere connessi senza alcun tipo di problema. Tra interfoni Cardo sarà inoltre possibile condividere la musica in riproduzione da un casco all’altro, consentendo ai nostri compagni di avventura di ascoltare ciò che ascoltiamo noi. 

Anche la radio FM è gestita particolarmente bene ed offre agli utenti la possibilità di memorizzare fino a 6 stazioni preferite e presenta la compatibilità con lo standard RDS per selezionare automaticamente il segnale più forte. Il microfono restituisce un audio chiaro e pulito all’interlocutore, sia utilizzando il canale dell’interfono che durante le chiamate tramite il telefono. 

Sul fronte dell’autonomia siamo riusciti a raggiungere i dati dichiarati dal produttore, totalizzando più di 12 ore di utilizzo con una singola ricarica. Per dare nuova linfa all’interfono bisognerà utilizzare un cavo USB-C (incluso in confezione) e basteranno circa 20 minuti di ricarica per offrire fino a 2 ore di utilizzo aggiuntive.

Freecom 4X

Passiamo alla vera punta di diamante della lineup Cardo per il 2022: il Freecom 4X include tutte le funzionalità previste per lo Spirit HD e ne aggiunge altre ancora più avanzate. In primo luogo è possibile interagire con l'interfono con i comandi vocali: basterà dire "Ciao Cardo" e poi avanzare la richiesta per ottenere un feedback nel caso in pochi istanti. In questo modo non sarà quasi mai necessario utilizzare i tasti fisici per effettuare operzioni. Inoltre è anche previsto il pieno supporto con gli assistenti vocali di Apple e Google: basterà attivarli utilizzando lo specifico comando di attivazione vocale. 

Un'altra caratteristica pregiata del Freecom 4X è rappresentata dal Live Sound: sostanzialmente l'interfono offrirà una qualità di ascolto incredibilmente immersiva e fedele, recuperando anche i suoi più distanti e riducendo al minimo i ritardi di comunicazione. A questo si aggiunge anche la riconnessione automatica che manterrà l'interfono in costante ricerca di altri piloti o passeggeri, anche quando questi si distanzieranno oltre il range di 1.2 chilometri garantito dal Freecom 4X.  

Il top di gamma di casa Cardo include, inoltre, un pacchetto hardware pensato per soddisfare le orecchie degli audiofili più esigenti: in particolare troviamo dei potenti altoparlanti da 40 mm realizzati da JBL che integrano un processore appositamente regolato e tre profili audio specifici per enfatizzare l'ascolto durante la guida. La qualità di ascolto è profondamente diversa da quella che si ottiene con lo Spirit HD: qui l'utente può godere di un dettaglio altissimo, di bassi profondi e ben definiti e di un livello del volume ancora più elevato rispetto allo Spirit HD.

A queste caratteristiche si aggiungono tutte quelle già menzionate nel paragrafo dedicato allo Spirit HD (impermeabilità, regolazione automatica del volume, ricarica tramite USB-C, radio FM con memorizzazione preferiti, app Cardo con condivisione della musica e interfaccia semplificata, ecc). Migliora inoltre l'autonomia - complici le dimensioni leggermente più generose - che aggiunge circa un'ora di utilizzo rispetto ai numeri messi in luce dallo Spirit HD. In definitiva il Freecom 4X è un interfono a cui non manca nulla e che offre il meglio della tecnologia cardo attualmente disponibile.

L'app Cardo Connect

Molto interessante è anche il capitolo app e aggiornamenti: i nuovi rilasci software potranno essere installati sugli interfoni del brand utilizzando l’app Cardo Connect che consente anche di regolare alcuni parametri dell’interfono. Troviamo intanto una sezione di accesso rapido che è stata studiata per offrire alcune scorciatoie rapide da utilizzare durante la guida con il telefono posizionato su un apposito supporto. 

In questa modalità avremo dei tasti software particolarmente grandi che ci consentiranno di attivare l’assistente vocale, di ricomporre l’ultimo numero e di impostare alcuni contatti rapidi. Potremo inoltre switchare tra l’ascolto della radio e quello della musica presente sullo smartphone, avendo in questo ultimo caso anche la possibilità di condividere l’ascolto con un altro motociclista.

L’app permette inoltre di regolare la sensibilità del microfono e del volume, di attivare la funzione di blocco dei rumori, di scegliere uno tra i tre profili audio a disposizione (boost di bassi, volume alto, vocale) e, come già detto, è anche il luogo da cui reperire ed installare eventuali aggiornamenti per il proprio interfono cardo.

Conclusioni e Prezzi

Il Cardo Spirit HD è disponibile in confezione singola a circa 150€ (link acquisto - Amazon). Per la versione “Duo”, che ospita una coppia di interfoni, sono invece necessari circa 280€ (link acquisto - Amazon). Il Freecom 4X appartiene invece ad una categoria completamente diversa, anche nel prezzo: si parte infatti da 250€ (link acquisto - Amazon) per la versione singola e si arriva a circa 460€ per la il pack Duo (link acquisto - Amazon). 

Articoli che potrebbero interessarti