Tu sei qui

Bezzecchi “La cosa più figa? Passare in testa per la prima volta in MotoGP”

"Negli ultimi due giri ho pensato al podio di brutto. Ero li con Aleix e ho detto: ‘Cazzo ci provo!’, gli stavo tornando sotto e ci avrei provato, però la moto mi ha avvisato e ho preferito non buttar via niente. Alla fine ci sta”

MotoGP: Bezzecchi “La cosa più figa? Passare in testa per la prima volta in MotoGP”

Share


di Mattia Caimi

Bezzecchi arriva vicinissimo podio al suo primo Mugello in MotoGP, dopo aver condotto la corsa per otto giri. La gara di oggi è stata qualcosa di speciale per l'Italia, con due dei rookie protagonisti nelle giornate che contano.

Qui Marco ha dimostrato una grande velocità ed è riuscito a stare con il gruppo di testa per gran parte della gara. Gli è mancata la costanza e l’esperienza per raccogliere il massimo, ma Bez alla sua prima stagione in classe regina sta dimostrando di andare forte

“Sono contento, è stata una bella giornata. Sono stato sorpreso della gara. Quando ero davanti mi sono trovato bene e ci ho provato. Alla fine non è andata niente male. É stato bello stare con quelli forti e alla fine stavo anche riprendendo Aleix, ma ero impiccato con la gomma davanti. Poi Zarco mi ha fregato”.

É andata oltre le aspettative o pensavi di poter stare con loro?
“Guardando i passi, Pecco Aleix e Bastianini mi sembravano quelli più a posto ma Quartararo oggi andava veramente fortissimo. Complimenti perchè la sua moto va più piano in rettilineo. Comunque io non ho sbagliato di molto, è stato figo”.

É più semplice di quel che immaginavi?
“No ma diciamo che partire davanti è quel che aiuta, poi il gruppo si sgrana. Ci sono tre o quattro che fanno la differenza, ma gli altri sono molto simili. Io qua mi trovo bene e alla fine sono rimasto con loro”.

Qual è l’emozione di ritrovarti lì davanti al Mugello in MotoGP, ci pensi o non hai tempo?
“Lì per lì no, ma quando sono tornato e la squadra mi ha detto quel che avevo fatto è stato molto bello e soddisfacente. Una bella emozione. La MotoGP al Mugello è qualcosa di speciale”.

Dopo 17 giri nei primi tre, ci hai pensato al podio?
“Di brutto, anche gli ultimi due - scherza Bez - ero li con Aleix e ho detto: ‘Cazzo ci provo!’, gli stavo tornando sotto e ci avrei provato, però la moto mi ha avvisato e ho preferito non buttar via niente. Alla fine ci sta”.

Pensi che il podio dopo oggi sia più vicino?
“A me piacerebbe farne uno entro la fine dell’anno e  se continuiamo così secondo me si può fare, anche se ogni pista è a sè. Barcellona è simile a qui ma il grip e le condizioni sono diverse. É un obiettivo che tengo chiaro in testa”.

Qual’è la cosa che ti ha gasato più di tutte?
Quando sono passato in testa la prima volta è stata la cosa più figa. Poi andare forte tutta la gara e arrivare vicino a Pecco, che ha vinto, è stato molto bello”.

Articoli che potrebbero interessarti