Tu sei qui

MotoGP, Bagnaia: "La lezione di Le Mans? A volte è meglio... frenare prima"

"Ho fatto un errore e l'ho pagato, al Mugello voglio solo divertirmi. Valentino è in circuito col suo motorhome, mi sembrerà un weekend più normale"

MotoGP: Bagnaia: "La lezione di Le Mans? A volte è meglio... frenare prima"

Share


Pecco Bagnaia è tornato a casa da Le Mans con il più classico dei pugni di mosche. Dopo avere dimostrato di potere vincere, ha visto scivolare le sue speranze fra le scintille della sua Ducati. Un duro colpo per il piemontese, che stava cercando di recuperare punti importanti dopo un inizio anno difficile. In questi dieci giorni di pausa prima del Mugello ha avuto tempo per digerire il boccone amaro.

Se è stato difficile dimenticare la delusione? Non direi, ho fatto un errore e l’ho pagato. Non bisogna più pensarci - la sua filosofia - È normale, a volte si sbaglia, ma ho avuto tempo a casa per imparare da quello che è successo. Non c’è miglior posto per tornare che al Mugello, l’anno scorso era andato tutto bene, a parte la gara, ma arrivavamo dal peggior sabato che potevamo avere” ricorda la scomparsa di Dupasquier.

Cosa ha imparato da quell’errore?
Che a volte è meglio frenare prima che dopo (ride). Scherzi a parte, la lezione è che in certe situazioni bisogna rimanere calmi”.

Gara a parte, l’anno scorso qui eri stato molto competitivo, questo ti dà fiducia?
Questa pista mi piace tantissimo e so di avere il potenziale per andare forte. Inoltre, con la nuova carena più piccola, forse perderemo un po’ di vantaggio in rettilineo ma ne acquisteremo in tutte le altre parti della pista. Voglio godermi questo fine settimana, divertirmi e pensare al campionato”.

Sarà il primo GP di Italia senza Rossi in pista, è il motivo per un possibile calo degli spettatori?
Non credo che sia il suo ritiro la causa, ci sono altre ragioni di cui preferisco non parlare. Però, per me, sarà un fine settimana più normale degli altri, perché Valentino sarà qui, c’è anche il suo motorhome”.

Tu sei arrivato al Mugello in moto da Borgo Panigale, come è andata?
Benissimo, anche se siamo stati un po’ lenti, ci abbiamo messo 3 ore (ride). Era la prima volta che facevo il passo della Futa in moto e mi sono veramente divertito”.

Come hai preso la notizia della cancellazione del GP di Finlandia?
Ci sarà un Gran Premio in meno, quindi avrò meno possibilità di guadagnare punti, ma anche di perderli. Spero potremo andarci l’anno prossimo

Articoli che potrebbero interessarti