Tu sei qui

SBK, Le Yamaha dettano legge a Estoril: 1° Gerloff, 2° Toprak, Bautista a mezzo secondo

In FP1 l’americano di GRT mette tutti in riga, mentre Rea finisce addirittura sesto a oltre un secondo, 4° Locatelli, 5° Bassani, 14° Rinaldi seguito dalla Honda di Lecuona. Van der Mark cade e si frattura il collo del femore

SBK: Le Yamaha dettano legge a Estoril: 1° Gerloff, 2° Toprak, Bautista a mezzo secondo

Share


Nel segno delle Yamaha, proprio così. La FP1 del mattino sorride ai piloti in blu con Garrett Gerloff autore del riferimento della sessione in 1’36”572. Non male come prestazione quella dello statunitense, il quale torna al vertice in un turno dove Toprak è costretto a consolarsi con il secondo crono a 204 millesimi dall’americano.

Nel finale il turco ha acceso un casco rosso nel secondo settore vanificando poi il tutto in quello seguente. Terzo invece Alvaro Bautista, che in sella alla Ducati accusa quasi sei decimi dalla testa. Lo spagnolo si è focalizzato prevalentemente sul passo e la scelta della gomme, precedendo la Yamaha di Locatelli e la Ducati di un sorprendente Bassani.

Soltanto sesto Rea, addirittura a un secondo e un decimo da Garrett. Un venerdì interlocutorio per il Cannibale di Kawasaki, impegnato nella scelta della gomma. 7° invece la BMW di Laverty, poi la Honda di Vierge. 11° Redding, 14° Rinaldi poi Lecuona.

11:20 Toprak accende un casco rosso nel secondo settore, ma in quello seguente vanifica il suo vantaggio. Rimanendo secondo. Vierge ottavo, Lecuona invece 15° dietro a Rinaldi.

11:17 Salto in avanti anche per Locatelli, 4° seguito da Bassani e Rea. 

Van der Mark si è rotto il collo del femore. Questo è quanto hanno evidenziato gli esami. Un colpo veramente duro da incassare per l'olandese in 2022 veramente complicato. 

11:14 Super Gerloff! A sorpresa l'americano di GRT scalza dalla vetta Toprak, grazie al crono di 1'36"572. Grande passo avanti anche di Bassani, 4° davanti a Rea con Johnny a oltre un secondo. 

11:12 Bautista accorcia, portandosi a mezzo secondo dal crono di Toprak, mentre Rea rimane quarto. Aspetto interessante vedere tre BMW nei primi otto posto. 

11:11 Super tempo di Toprak in 1'36"831. Il turco rifila ben sedicimi a Bautista e nove decimi a Rea. 

11:10 La sessione inizia ad accendersi con Toprak che sigla un casco rosso nel primo settore. 

11:05 Entriamo ora negli ultimi cinque minuti di questa FP1. Si lavora soprattutto sul passo, valutando le gomme, tanto che nessuno sembra intenzionato ad andare a caccia del tempo sul giro secco. Toprak sempre al comando, 2° Bautista, mentre Rea diventa quarto soffiando la posizione alla BMW di Laverty. 

11:00 Venti minuti al termine della sessione. Ecco la classifica con Toprak davanti a Bautista di 34 millesimi. Laverty invece quarto. 

10:55 Dopo la caduta iniziale,  Van der Mark si trova al centro medico per accertamenti. Speriamo siano escluse fratture. 

10:53 Rinaldi va all'attacco e sale in settima posizione a 842 millesimi dalla Yamaha di Toprak. Dietro al romagnolo c'è la Ducati di Bassani, poi la Yamaha di Rinaldi. 18° Isaac Vinales, in azione con la Kawasaki di Pedercini, 19° Fritz seguito da Bernardi. 

10:51 Bautista non si arrende, tornando sotto a soli 34 millesimi dalla vetta. Terzo Gerloff, poi Lowes, Redding e Rea. 9° Locatelli, 11° Lecuona, 13° Vierge. Soltanto 15^ la Ducati di Rinaldi.

10:50 Toprak non ci sta e risponde puntuale! Il turco della Yamaha fissa il crono di 1'37"457, prendendosi la vetta con 196 millesimi sulla Ducati di Bautista. 

10:49 Nella bagarre si butta anche Gerloff, autore del secondo posto a soli 22 millesimi dalla Ducati di Bautista. 

10:48 Bautista suona la carica! Lo spagnolo fissa il riferimento in 1'37"650, rifilando 226 millesimi alla Yamaha di Toprak. Sale invece in quinta posizione Johnny Rea. 

10:45 Occhio alle BMW: 3° Redding a 218 millesimi, mentre 4° Baz, seguito dalla Ducati di Alvaro Bautista a 475 millesimi dalla vetta. Rea è invece sceso in nona piazza. 

10:44 Toprak si prende la vetta momentanea in 1'38"295, mentre Bautista si porta in seconda posizione a soli 22 millesimi.

10:42 Eccoci di nuovo in pista per il prosieguo della FP1 dopo la caduta di van der Mark.

10:40 Riparte tra due minuti la sessione a Estoril.

10:35 La sessione è al momento ferma per bandiera rossa. Questo un frame di Michael dolorante dopo la caduta.

10:34 Caduta di van der Mark che rimane dolorante a terra. Speriamo non sia nulla di grave, ricordando la recente frattura alla gamba. Intanto bandiera rossa esposta per portare via la moto rimasta in traiettoria. 

10:32 Rea va subito al comando con il crono di 1'39"335 seguito a soli 41 millesimi dal Alex Lowes. In terza posizione spicca la prima delle Ducati, ovvero quella di Axel Bassani, distante quasi mezzo secondo dalla vetta. 

10:30 Scatta ora la FP1 con Loris Baz e la BMW i primi a scendere in pista seguiti dalla Honda di Lecuona, reduce dal terzo posto di Assen in Gara 2

10:25 Cinque minuti soltanto e poi si alzerà il sipario sulla FP1 di Estori. Bautista sarà in scena per la prima volta assoluta con la Ducati sul tracciato portoghese, di conseguenza c'è grande attesa per vedere quello che sarà il suo potenziale.

10:15 In attesa del via della sessione, in pitlane c'è fermento per preparare le moto in vista dell'inizio della sessione. 

10:00 Mezz'ora al via della FP1 sul tracciato di Estoril. Giornata calda in Portogallo con 23° nell'aria, mentre 31° sull'asfalto. La sessione scatterà alle ore 10:30, quando in Italia saranno le 11:30, visto il fuso orario tra Italia e Portogallo. 

A distanza di un mese della tappa di Assen, la Superbike torna nuovamente in azione per il terzo round stagionale, in programma all’Estoril.

 Bautista e la Ducati arrivano all’appuntamento portoghese da leader del Mondiale, grazie a un margine di 19 punti su Rea e la Kawasaki, mentre Toprak e la Yamaha inseguono a 45 lunghezze.

L’appuntamento con le FP1 è per le ore 10:30 locali, le 11:30 italiane, visto il fuso orario di un’ora tra Portogallo e Italia.

 

Articoli che potrebbero interessarti