Tu sei qui

SBK, Bautista: “Toprak è il pilota da battere, ma io punto sul mio passo”

“La pista di Estoril esalta il suo stile e la staccata, ma a fine giornata sono riuscito a rendere la Ducati più facile. Non sono sorpreso delle mie prestazioni"

SBK: Bautista: “Toprak è il pilota da battere, ma io punto sul mio passo”

Share


di Mattia Caimi

Il migliore del venerdì si è rivelato Toprak Razgatlioglu, ma Alvaro Bautista e la Ducati sono in agguato al termine della prima giornata di prove libere a Estoril. La sfida tra i big si preannuncia quindi incandescente, considerando che questa è la prima volta dello spagnolo sul tracciato portoghese con la Panigale V4.

L’attenzione del portacolori Aruba è rivolta fin da subito alla lotta per la vittoria.

“Toprak è certamente l'avversario da battere, dato che questa pista esalta il suo stile, viste le tante frenate forti che ci sono. A mio avviso lui è uno dei favoriti, ma non dobbiamo certamente dimenticarci di Rea, dato che tutti noi conosciamo il suo potenziale. Quella di oggi è stata la prima volta con questa moto su questo tracciato. Quindi ho provato vari settaggi delle sospensioni, soprattutto sul mono e ho provato una configurazione simile ai test invernali”.

Lo spagnolo entra poi nel dettaglio, spiegando la situazione
“Nel pomeriggio ho giocato un po' con i rapporti perchè oggi non ho avuto delle sensazioni buonissime. Poi ho fatto dei cambiamenti e sono riuscito ad essere più incisivo. La moto è più facile da guidare e anche il passo è migliorato. Sono felice, ho provato entrambe le gomme all'anteriore ma è difficile scegliere per la gara”.

Sei contento per il tempo o per il passo?
“Sono più soddisfatto per il mio passo gara che per il giro secco. Su questo circuito è importante avere un buon passo. Sembra che le gomme qui non siano migliorate molto, se sei uno o due decimi più veloce”.

Hai iniziato la giornata con il setup di Assen?
“Sì con quello di domenica, poi la mattina abbiamo cambiato qualcosa al posteriore ed è migliorata la situazione. Nel pomeriggio abbiamo cambiato ancora, avvicinandoci alle regolazioni dei test invernali. Sono contento del miglioramento”:

Sei sorpreso di essere davanti in una pista nuova con questa moto?
“Sinceramente no, conosco bene le gomme e i riferimenti”.

 

 

Articoli che potrebbero interessarti