Tu sei qui

Porsche 718 Cayman GT4 ePerformance svela il potenziale della Mission R

Dal concept presentato all'IAA al prototipo a trazione completamente elettrica su pista. I tecnici al lavoro sulla Porsche 718 Cayman GT4 ePerformance

Auto - News: Porsche 718 Cayman GT4 ePerformance svela il potenziale della Mission R

Share


Parliamo di auto elettriche, ed in questo caso di Porsche, che ha iniziato a provare i componenti tecnologici della Mission R utilizzando la 718 Cayman GT4 ePerformance. In occasione dell'IAA MOBILITY 2021 tenutosi a Monaco di Baviera, il concept sudy aveva delineato la visione di un'auto da corsa GT completamente elettrica da utilizzare in futuro nelle competizioni automobilistiche riservate ai clienti. Ora, l'innovativo concetto di trazione elettrica della Mission R sta dimostrando il suo potenziale sui circuiti nazionali e internazionali attraverso la Porsche 718 Cayman GT4 ePerformance, che funge da vettura di prova.

CV da vendere...

Al pari della Mission R, questa auto da corsa a trazione integrale monta il telaio del collaudato modello 718 Cayman GT4 Clubsport. Anche tutta la tecnologia del motore elettrico e della batteria è stata sviluppata sulla base del concept presentato all'IAA e si traduce, in modalità di qualifica, in una potenza massima di 735 kW (1.000 CV) e oltre. Nelle gare simulate è disponibile una potenza costante di 450 kW (612 CV) per 30 minuti, vale a dire per la durata di una gara della Carrera Cup. In termini di tempi sul giro e di velocità massima, la 718 Cayman GT4 ePerformance eguaglia le prestazioni dell'attuale 911 GT3 Cup della generazione 992.

"Con la Mission R abbiamo presentato la visione di Porsche per le future competizioni automobilistiche sostenibili dedicate ai clienti. La 718 Cayman GT4 ePerformance ora dimostra che questa visione può funzionare benissimo anche in pista", ha dichiarato Matthias Scholz, responsabile del progetto vetture da corsa GT. "Siamo molto curiosi di vedere le reazioni, perché una serie monomarca con auto da corsa elettriche rappresenterebbe un'importante aggiunta al nostro attuale programma di gare per i clienti". Nel 2030, Porsche punta a raggiungere la neutralità delle emissioni di CO2 sull'intera catena del valore e sul ciclo di vita delle vetture nuove. Per quella data, la percentuale di tutte le nuove vetture a trazione completamente elettrica dovrebbe superare l'80%.

Il segreto, sta nel raffreddamento Porsche

Come per la Mission R, la trasmissione 100% elettrica della 718 Cayman GT4 ePerformance utilizza un motore sincrono a magneti permanenti di eccitazione (PESM) sull'asse anteriore e su quello posteriore. Insieme, queste unità trasformano l'auto da corsa in una trazione integrale e sono in grado di erogare una potenza massima fino a 800 kW (1.088 CV). Il raffreddamento diretto dell'olio dei motori elettrici e del pacco batterie, ideato da Porsche, contrasta il declassamento dovuto alla temperatura. "L'integrazione del circuito di raffreddamento dell'olio ha influito in modo significativo sullo sviluppo di questa vettura", spiega Björn Förster, responsabile del progetto GT4 ePerformance. "Avvalendosi della collaborazione di esperti nel campo dell'aerodinamica e della termodinamica, nonché di specialisti dell'alta tensione e della carrozzeria, il team di sviluppo ha creato un'architettura in grado di sfruttare per la prima volta l'intero potenziale delle celle della batteria, dato che non vi è alcun declassamento termico. Ciò consente di mantenere costante per mezz'ora la potenza erogata in modalità di gara". Grazie alla tecnologia a 900 volt, lo stato di carica (SoC) della batteria a piena capacità di carica passa dal 5 all'80% in circa 15 minuti.

La silhouette della 718 Cayman GT4 ePerformance è stata realizzata da un team della divisione Porsche Style, sotto la direzione del progettista Grant Larson. L'auto da corsa è più larga di 14 centimetri rispetto alla 718 Cayman GT4 Clubsport e contiene circa 6.000 parti progettate ex novo. La carrozzeria utilizza, tra l'altro, materiali compositi in fibra naturale, la cui produzione è destinata a generare meno emissioni rispetto alla produzione di materiali sintetici analoghi. Per i test vengono utilizzate anche fibre di carbonio riciclate. Rispetto alla 718 Cayman GT4 Clubsport, i parafanghi svasati lasciano più spazio alle gomme da gara da 18 pollici più larghe fornite da Michelin. Una percentuale particolarmente elevata degli pneumatici è costituita da materiali rinnovabili.

Il tour Race 2 Zero della GT4 ePerformance

La Porsche 718 Cayman GT4 ePerformance debutta al Goodwood Festival of Speed in programma dal 23 al 26 giugno 2022. Durante il celebre evento motoristico nel sud dell'Inghilterra, la concept car completamente elettrica si cimenterà nella gara in salita su un tratto di circa 1,9 chilometri. La seconda uscita è prevista per il 20 agosto 2022 presso lo stabilimento Porsche di Lipsia, in occasione del 20° anniversario dello stesso. L'impianto dispone di una pista di 3,7 chilometri che include tratti di circuiti famosi a livello mondiale. Le due vetture demo 718 Cayman GT4 ePerformance percorreranno le strade di vari Paesi europei prima di arrivare in Nord America all'inizio del 2023. Il tour mondiale si concluderà nella regione dell'Asia-Pacifico, dove l'auto da corsa a trazione elettrica sarà impegnata in un tour che durerà fino alla metà del 2024. Coerentemente con la strategia di sostenibilità dell'intero progetto "race2zero", il trasporto è stato ottimizzato dal punto di vista logistico e avverrà interamente via nave, treno e camion.

"La 718 Cayman GT4 ePerformance apre la strada alle competizioni per clienti Porsche con vetture da corsa a propulsione elettrica. Per prima cosa, presenteremo questo concetto ai nostri partner globali", ha commentato Oliver Schwab, Project Manager Vendite della 718 Cayman GT4 ePerformance. "Insieme a piloti, team, organizzatori, autorità e altre parti interessate, stiamo anche raccogliendo idee per i futuri formati di gara Porsche".

Articoli che potrebbero interessarti