Tu sei qui

SBK, Estoril: lotta per la supremazia Toprak-Rea e Poker al buio per Bautista

Alvaro arriva in Portogallo da leader, senza aver mai guidato la Rossa sul tracciato di Cascais, nel mentre Assen ha messo ai ferri corti Rea e Toprak per un duello che sembra essere diventato un affare personale di supremazia

SBK: Estoril: lotta per la supremazia Toprak-Rea e Poker al buio per Bautista

Share


Bentornata Superbike! Verrebbe quasi da dire così, perché a distanza di un mese le derivate tornano nuovamente in azione per il terzo round sul tracciato dell’Estoril. Dopo quanto visto quattro settimane fa al TT, le premesse sembrano essere delle migliori, considerando il fattaccio che ha visto coinvolti Rea e Toprak.

Tra i due sembra quasi di essere tornati alla scorsa stagione, anche se stavolta il limite è stato superarto ed entrambi hanno pagato a caro prezzo il conto. La loro, più che una sfida mondiale, sembra essere diventata una sfida del tutto personale, dove l’uno vuole dare  una dimostrazione di forza all’altro.

Tutto ciò rischia però di spostare lo sguardo da quello che è il vero focus, ovvero la lotta per il titolo iridato, che vede al momento Alvaro Bautista e la Ducati al comando. Lo spagnolo ha infatti un margine di 18 lunghezze sul Cannibale della Kawasaki e ben 45 sul turco della Yamaha, a cui manca ancora la vittoria in questo inizio di stagione.

Toprak non può quindi permettersi errori su una pista dove Alvaro non ha mai guidato prima d’ora la Ducati. Ricordiamo infatti che nel 2019 Estoril non era ancora presente in calendario, dal momento che il round portoghese entrò a far parte del Mondiale solo l’anno seguente. Sta di fatto che per il numero 19 ci sarà qualche interrogativo, anche se la fiducia mostrata in avvio di stagione con la Panigale V4 fa certamente ben sperare. A dirlo sono i numeri, che vedono Bautista non aver commesso una solo sbavatura.  

In Portogallo sarà poi interessante capire a che livello è arrivata la BMW. Proprio quest’oggi Redding e van der Mark sono impegnati in una giornata di test sul tracciato di Estoril, dove sono attese alcune novità di sviluppo in arrivo dalla Germania.

E che dire infine della Honda, chiamata alla conferma dopo il primo podio conquistato da un super Iker Lecuona in Olanda. Una prestazione certamente incoraggiante quella offerta dallo spagnolo al TT, il quale si sta cucendo sempre più su misura la CBR 1000 RR-R.

Articoli che potrebbero interessarti