Tu sei qui

MotoGP, Rivola: "Non firmiamo con Espargarò fino a Natale, così resta in forma!"

"Non è ovviamente una strategia, chiaro che rinnoveremo presto. E' una grande soddisfazione vedere Aleix così cresciuto e consapevole dei propri mezzi. Sta portando l'Aprilia dove siamo oggi. Peccato la partenza di Vinales"

MotoGP: Rivola: "Non firmiamo con Espargarò fino a Natale, così resta in forma!"

Share


Massimo Rivola è più che sorridente quando viene intervistato dai colleghi di SKY al termine del Gran Premio di Le Mans. Il podio conquistato da Aleix Espargarò ha un avlore particolare oggi, perché ottenuto su un tracciato storicamente ostico per la moto di Noale ed in più battendo dopo un duello bellissimo Fabio Quartararo.

Adesso Aleix è ad appena 4 punti da Fabio in classifica e sognare diventa sempre più lecito, vista la costanza che sta mettendo sul piatto lo spagnolo, sempre più punto di riferimento in questo mondiale e per la squadra veneta. Rivola ha anche scherzato sul contratto che ancora non è stato firmato con Espargarò per le prossime stagioni.

"Con Aleix rinnoveremo sicuramente il contratto. Non firmiamo il contratto così resta in forma fino a Natale! - dice scherzando - In realtà non è una strategia per tenerlo così in tiro. E’ una grandissima soddisfazione vedere un pilota che è cresciuto così tanto con noi e vedere quanto sia consapevole oggi dei suoi mezzi. Oggi ha corso tutta la gara con Quartararo alle sue spalle davanti al pubblico di casa di Fabio. Non ha fatto una sbavatura, devo solo fargli chapeau". 

In passato non era così costante Aleix, e Rivola offre la sua spiegazione. 
"Io credo che Aleix sia stato sempre molto veloce, ma spesso si innervosiva quando non riusciva a mettere la moto davanti agli altri. Quando aveva l’occasione andava oltre il limite della moto e spesso cadeva. Oggi invece conosce il suo potenziale e penso anche se Fabio l'avesse superato, avrebbe avuto la freddezza di accontentarsi del 4° posto". 

I risultati portano a sognare in grande ormai. 
"Tutti i giovedì sera incontriamo l’intera squadra e ricordiamo che se facciamo il massimo che siamo in grado di fare ogni weekend, magari a fine anno ci togliamo qualche soddisfazione. Ce le stiamo togliendo anche adesso, ma è ovvio che l’appetito viene mangiando. Non siamo neanche abituati a lottare per queste posizioni, non è abituato neanche Aleix. Dobbiamo fare un passo alla volta, stiamo crescendo nel modo giusto e questo pilota ci sta portando dove siamo oggi. Un peccato invece vedere Maverick che alla fine del primo giro era 24° e poi ha fatto una grande rimonta. Quando partirà bene ci potremo togliere una doppia soddisfazione". 

Articoli che potrebbero interessarti