Tu sei qui

Harley-Davidson Bronx: forse è la volta buona per la naked americana

Arrivano i depositi del brevetto per la  H-D Bronx. Questo significa che il progetto non è stato del tutto abbandonato, anzi

Moto - News: Harley-Davidson Bronx: forse è la volta buona per la naked americana

Share


Harley-Davidson non ha abbandonato il progetto Bronx, anzi. Proprio così, vi sembrerà incerdibile ma torniamo nuovamente a proporla. L'ultima volta si parlava di gennaio 2022, poi nuovamente il nulla. Pensare che, da quel concept, sono ormai passati anni. Sì perché era il 2019. Tra l'altro, parliamo di una naked di un certo livello, visto che presentava un telaio quasi da moto sportiva, sospensioni premium ed un motore, il Revolution Max, che certo "fermo" non è.

Quel motore è poi finito sulla Pan America e sulla Sportster S, per poi essere "ridotto" e montato sulla ultima H-D presentata, la nuova Nightster. Quindi che fine ha fatto la Bronx? Tagliata via, come dichiarò il CEO di Harley-Davidson Jochen Zeitz. Ora, la Pan America sta facendo numeri, forse più di quelli sperati, e sarebbe il caso di pensare alla naked, segmento dove la Casa di Milwaukee ha un vero e proprio buco. La moto poi, potrebbe essere proposta in due versioni, una con motore 1250 ed una più piccina con quello della Nightster.

Ad ogni modo, qualcosa bolle in pentola, poiché lo scorso aprile 2022, Harley-Davidson attraverso la sua holding H-D, USA, LLC, ha depositato un brevetto presso l'Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti. Indovinate il nome? Bronx! Ormai, più che una moto, la Bronx sarebbe uno zombie. Staremo a vedere.

Articoli che potrebbero interessarti