Tu sei qui

MotoGP, Marquez: "A Jerez ho imparato molto, bisogna continuare a migliorare"

"Sarà importante vedere il nostro livello dopo il test". Pol Espargarò: "non possiamo fare affidamento sul passato, ma solo lavorare"

MotoGP: Marquez: "A Jerez ho imparato molto, bisogna continuare a migliorare"

Share


Honda non sta passando un bel momento. La scelta di rivoluzionare la RC213V per ora non sta pagando e non basta il solito Marquez a salvare la barca, questa volta. Marc, su una moto che non sente ancora sua e con qualche acciacco fisico, ce la sta mettendo tutta, ma il fatto che sia ancora a secco di podi la dice lunga su quanto difficile sia la strada da percorrere.

Nel lunedì dei test a Le Mans, lo spagnolo si è rimboccato le maniche per raddrizzare la stagione e spera che i vari esperimenti (fra cui una nuova evoluzione aerodinamica) diano i suoi frutti a Le Mans. In altri momenti, Marquez sarebbe partito fra i favoriti sulla pista francese, su cui ha vinto 3 volte in passato, ma oggi non vuole farsi troppe illusioni.

Nel complesso il weekend di Jerez è stato buono se includiamo anche il test, perché siamo stati in grado di imparare molte cose - spiega Marc - Ora arriviamo in Francia per vedere cosa sarà possibile fare. La cosa importante è continuare a costruire, continuare a migliorare e continuare ad avvicinarci ai primi. A Jerez abbiamo fatto progressi e ora dobbiamo continuare ad andare avanti, soprattutto dopo il test è importante vedere come stanno le cose. Ho fatto alcune buone gare a Le Mans, altre più impegnative, può dipendere molto dalle condizioni, ma sembrano buone per questo fine settimana".

Dall’altra parte del box c’è Pol Espargarò, che sembra ormai sulla via dell’addio alla Honda e fine stagione. Per lui è comunque importante mostrare di essere ancora competitivo per trovare un’altra sella per il prossimo anno.

"L'anno scorso penso che Le Mans sia stato uno dei primi fine settimana in cui abbiamo potuto davvero iniziare a mostrare il nostro potenziale - ricorda - So come io e la moto siamo migliorati da allora, quindi non vedo l'ora di tornare e mettere in pratica ciò che abbiamo trovato durante il test. Ho fatto delle buone gare a Le Mans, le temperature più fresche e il tanto grip si adattano molto al mio stile di guida. In MotoGP tutti sono molto vicini in questo momento, quindi non possiamo fare affidamento sul passato, non importa, abbiamo bisogno di lavorare bene dall'inizio del weekend, qualificarsi bene e lottare duramente durante la gara".

Articoli che potrebbero interessarti