Tu sei qui

SBK, Massimo Roccoli non si ferma più: 1-2 a Vallelunga nel CIV SSP

Il 37enne Massimo Roccoli bissa il successo di Gara 1 in SuperSport e diventa leader. Matteo Vannucci torna a dominare in SuperSport 300, doppietta per Nicola Fabio Carraro in Moto3, Trolese al top in PreMoto3

SBK: Massimo Roccoli non si ferma più: 1-2 a Vallelunga nel CIV SSP

Share


Continua la cavalcata inarrestabile di Massimo Roccoli, assoluto protagonista del CIV SuperSport all’Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga. Forte della vittoria ottenuta sabato pomeriggio in volata dopo un sorpasso-capolavoro all’ultima curva, il pluricampione italiano si è ripetuto in Gara 2. Anche quest’oggi ha dovuto tuttavia vedersela contro una concorrenza agguerrita, a cominciare da Luca Ottaviani (Team AltoGo), Roberto Mercandelli (Team Rosso e Nero) e Simon Jespersen. Nonostante gli attacchi subiti, Roccoli ha saputo rimontare alla grande, respingendo gli assalti finali dei rivali: una doppietta significativa, su una pista storicamente indigesta, che lo proietta in testa alla generale con 54 punti, 3 lunghezze in più di Stefano Valtulini (oggi 5°). Con Ottaviani secondo, a completare il podio ci ha pensato il vicecampione 2021 Mercandelli, che ha beneficiato della penalità di 3 secondi comminata a Jespersen (6° alla fine) per track limit. Ancora ai piedi del podio Matteo Ciprietti, mentre Matteo Patacca (ieri 2°) e l’omonimo Ferrari sono rispettivamente settimo e ottavo. Marco Bussolotti (Axon Seven Team), nono assoluto, si è confermato il migliore tra le 600 in configurazione CIV, bissando il risultato del sabato, davanti a Kevin Zannoni. Entrambi adesso si dividono la testa della generale della categoria “classica” a quota 90 punti.

SS300 - Vannucci torna a dominare

Matteo Vannucci in azione sulla Yamaha R3 di AG Motorsport

Accantonata la delusione di Gara 1, in cui un errore lo avevo estromesso dalla lotta per la vittoria, il Campione in carica Matteo Vannucci si è prontamente riscattato in Gara 2 del CIV SuperSport 300 a Vallelunga. Scattato come un fulmine dalla pole, il portacolori AG Motorsport Yamaha ha successivamente preso il largo, disputando una corsa in solitaria in linea con quanto visto nelle precedenti occasioni: terzo centro stagionale che gli consente di acciuffare di nuovo la vetta della generale a quota 85 punti complice il pesante zero del vincitore di Gara 1, Emanuele Vocino, finito a terra per un contatto con Manuel Bastianelli. Seppur staccati di oltre 5 secondi, alle sue spalle la gara è stata animata da un interessante quintetto in lizza per i restanti piazzamenti del podio. In una lotta senza esclusione di colpi, sono riusciti a spuntarla Leonardo Carnevali (Box Pedercini Corse), secondo come al sabato, e lo spagnolo Oscar Roldan Nunez (Guerreri Racing Team), terzo. Appena fuori dal podio invece un redivivo Alfonso Coppola, appena davanti a Filippo Rovelli e Samuele Marino (3° in Gara 1). Settimo posto per l’ex Mondiale Antonio Frappola, con Davide Conte, Diego Goretti e Mattia Capogreco a completare la top-10.

Moto3 - Doppietta di Nicola Fabio Carraro

Nicola Fabio Carraro alla guida della BeOn di We Race-SM Pos Corse

Coinvolgente seconda gara della nuova Moto3 motorizzata Yamaha 450cc sull’impianto di Campagnano, che ha visto trionfare ancora Nicola Fabio Carraro (We Race-SM Pos Corse) per l’1-2 personale alla stagione di rientro nel CIV, davanti a Cesare Tiezzi e Cristian Lolli (Cecchini Racing Team). Una vittoria tuttavia sudata quella del poleman che, in controtendenza rispetto al sabato, stavolta si è ritrovato ingaggiato in un acceso confronto con Biagio Miceli e lo stesso alfiere AC Racing Team, risoltosi soltanto a pochi metri dalla bandiera a scacchi. Miceli ha tentato in ogni modo di strappargli il successo, ma si è dovuto arrendere a causa di un errore all’ultimo giro che gli è costato il podio. Sopravanzato da Tiezzi al Tornantino, il pilota del Gresini Racing Team è poi incappato in una scivolata nel tentativo di riprendersi la posizione, chiudendo in nona posizione. Sul podio dunque Lolli, abile a regolare in volata Leonardo Abruzzo. Quinta posizione per Michele Amadori, a precedere Alessio Mattei e Daniel Da Lio. Sfortunato invece Vicente Perez Selfa, per l’occasione sostituto di Adrian Serrano Cruces in X Racing Phantom, costretto al ritiro per un problema tecnico mentre si trovava in lotta per il podio.

PreMoto3 - Trolese al top

La PreMoto3 ha chiuso il secondo week-end dell’anno del CIV sul tracciato di Vallelunga. La classe riservata ai giovanissimi ha visto il trionfo di Giulio Pugliese (AC Racing Team), bravo a beffare il rientrante nella serie Demis Mihaila (GP Project 2WP Factory Racing) e il vincitore di Gara 1 nonché compagno di squadra Leonardo Zanni. I primi tre hanno concluso la corsa racchiusi in meno di tre decimi, mentre Luca Agostinelli (4°) ha accusato un distacco superiore ai 3 secondi. Il pilota M&M Technical Team ha regolato nell’ordine Edoardo Liguori e Mattia Romito, rispettivamente quinto e sesto, con Lorenzo Cavalletto settimo. Pierfrancesco Venturini, Gabriel Tesini e Massimo Coppa hanno completato la top-10. Nella generale, Zanni adesso comanda con 86 punti, 6 in più di Pugliese. Una sfida intrigante, tutta in casa AC Racing Team, che continuerà al round del Mugello in programma il 18-19 giugno prossimi.

Photo credit: daniguazzetti.com

Articoli che potrebbero interessarti