Tu sei qui

Di padre in figlio: Matteo Gabarrini, figlio di Cristian, in luce nel CIV PreMoto3

All’esordio nel CIV, Matteo Gabarrini si sta facendo le ossa in PreMoto3. Sotto l’occhio vigile del padre, attuale capotecnico di Pecco Bagnaia in MotoGP, oggi ha chiuso sesto in Gara 1 a Vallelunga

Moto - News: Di padre in figlio: Matteo Gabarrini, figlio di Cristian, in luce nel CIV PreMoto3

Share


Istituita nel 2014 e da regolamento riservata ai giovanissimi di età compresa tra 13 e 16 anni, la PreMoto3 si è storicamente dimostrata un trampolino di lancio nonché una valida palestra per i talenti emergenti (italiani e non) nel contesto del Campionato Italiano Velocità. Griglie sempre affollate, distacchi contenuti e prestazioni livellate verso l’alto con numerosi piloti potenzialmente in grado di ambire alla vittoria in ogni appuntamento. Alla ricerca dell’erede del Campione 2021 Alberto Ferrandez Beneite, quest’anno la entry class del CIV annovera persino ragazzi dal cognome illustre, uno su tutti: Matteo Gabarrini.

Figlio d'arte

Cristian Gabarrini insieme a Pecco Bagnaia ai tempi del Team Pramac 

Nato a Senigallia, Matteo è figlio nientemeno che di Cristian Gabarrini. Un volto decisamente noto nell’ambiente della MotoGP, che non ha bisogno di alcuna presentazione: ex capotecnico di “certi” Casey Stoner, Jorge Lorenzo e da un triennio a questa parte al fianco di Francesco Bagnaia in Ducati. Mossi i primi passi in minimoto, successivamente il baby tredicenne si è trasferito al Campionato Italiano Junior. Seppur di fronte ad avversari con maggiore esperienza e in una realtà a lui sconosciuta, le proprie doti velocistiche sono venute subito alla luce tanto da laurearsi Campione MiniGP 2021. Il tutto, ovviamente, da debuttante.

Esordio nel CIV

Accordatosi con il blasonato Pasini Racing Team per disputare il CIV PreMoto3 2022 alla guida di una 2WheelsPoliTo, malgrado le attenuanti del caso, in questa parte iniziale della stagione Matteo Gabarrini non ha affatto deluso le aspettative. Ottavo in Gara 2 a Misano, sotto l’occhio vigile di Cristian ha compiuto ulteriori passi in avanti all’Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga, tagliando il traguardo al sesto posto nella prima contesa odierna del week-end, vinta poi da Leonardo Zanni. Prestazioni in costante miglioramento che lasciano presagire le potenzialità ancora inespresse del diretto interessato. Con nove gare da affrontare da qui al mese di ottobre, chissà che non porti a casa altre sorprese. Nel frattempo… può sempre chiedere dei consigli utili al padre!

Articoli che potrebbero interessarti