Tu sei qui

MotoGP, Fast By Prosecco, Pernat: "Un dieci ed il bacio accademico per Bagnaia"

VIDEO - Carlo Pernat commenta il Gran Premio di Spagna: "La sfida tra Pecco e Quartararo sarà il leitmotiv per tutta la stagione, Aprilia ha perso le concessioni ma con gioia"

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


Carlo Pernat ha commentato per noi il Gran Premio di Spagna a Jerez davanti ad un Prosecco DOC quanto mai indispensabile viste le temperature infernali dell'Andalusia in questo periodo dell'anno. Dalla splendida vittoria di Bagnaia e della Ducati, alla buona gara di Marquez, passando per la grande giornata di Aprilia che con questo terzo podio perde le consessioni per il futuro ed è pronta a lottare ad armi pari con tutti. 

"Parlando del GP di Jerez, iniziano a delinearsi i personaggi e le battaglie di questa stagione. Bagnaia ha fatto una gara favolosa, che dire. Pole, record del circuito, partito in testa ed arrivare davanti, dare un dieci con lode è poco. Quest’anno ha avuto qualche problema di adattamento all’inizio, però ora inizia il vero campionato per la Ducati ufficiale. Bella battaglia con Quartararo, l’unico che conosce bene questa Yamaha. Basta guardare cosa fanno gli altri, che francamente stentano anche troppo. Questa battaglia tra Baganai e Quartararo sarà il lei motivo di questa stagione. 

La classifica poi vede Aleix Espargarò secondo dopo questo terzo podio della stagione. Hanno perso le concessioni, ma direi con molta gioia perché fare podi ed essere così nel mondiale, non penso che ci pensassero ad inizio anno. Vinales fatica, dovrebbe cambiare il suo stile di guida, ma secondo me non lo cambierà. Sarà un adattamento molto difficile, ha sempre guidato i 4 in linea. Punti in cascina per Marquez in un GP in cui la moto non era a posto. Ha stentato, ma anche perché partiva dietro e nella MotoGP di oggi è difficile recuperare. 

Direi un Marquez da 7, che si sta ponendo degli obiettivi di volta in volta. Sarà difficile rivedere il Marquez di una volta, ma è stato molto battagliero, ha fatto diversi sorpassi, ha aspettato il podio, anche se alla fine Aleix alla fine ha passato sia lui che Miller e se n’è andato via. 

Continua la crisi della Honda, una crisi che Marquez in parte riesce ad offuscare. Pol Espargarò dimostra di essere una delusione, quindi vedo difficile un suo rinnovo. Nakagami ha fatto una buona gara, ma lui a Jerez va sempre forte. Continua la crisi di Alex Marquez, un tunnel che dipende forse anche dalle decisioni della Honda. 

KTM anonima, dove sia Binder che Oliveira non riescono a fare quello che hanno fatto ad inizio 2022. Con questa gomma hanno problemi, speriamo che li risolvano presto. Direi che è stata una festa di pubblico, le tribune piene e tanta voglia di moto. Migliaia di moto nel paddock, questo è il vero sport. Un po’ in crisi Martìn, che probabilmente sta soffrendo questo dualismo con Enea Bastianini in vista della prossima stagione, sta cadendo un po’ troppo. E’ rimasto in piedi solo in due GP su sei, una media difficile da digerire per un pilota". 

Articoli che potrebbero interessarti