Tu sei qui

Dorna: “Suzuki non può decidere da sola di lasciare la MotoGP”

Interviene l'Organizzatore:  “Le condizioni dettate dal contratto non consentono scelte unilaterali. In caso di addio da parte di Suzuki ci sono già squadre pronte a subentrare a partire dal 2023”

MotoGP: Dorna: “Suzuki non può decidere da sola di lasciare la MotoGP”

Share


L’annuncio ufficiale da parte della Casa non è ancora arrivato, ma ormai è noto a tutti che a fine stagione Suzuki lascerà la MotoGP. Sta di fatto che nell’ultima ora la Dorna è intervenuta sulla vicenda, diramando una comunicazione ufficiale in merito a quanto accaduto.

Questo è quanto si legge:

“A seguito delle recenti voci di addio da parte di Suzuki alla MotoGP alla fine del 2022, Dorna Sports ha contattato ufficialmente la Casa per ricordare loro che le condizioni del loro contratto per correre in MotoGP non consentono loro di prendere questa decisione unilateralmente.

Tuttavia, se Suzuki dovesse decidere di lasciare a seguito di un accordo tra entrambe le parti, Dorna deciderà il numero ideale di piloti e squadre che correranno nella classe MotoGP™ a partire dal 2023.

Dorna continua a ricevere grande riscontro da parte di Case ufficiali e team indipendenti che vogliono unirsi alla griglia della MotoGP, dal momento che questo sport continua a essere un esempio globale di competizione serrata, innovazione e divertimento, raggiungendo centinaia di milioni di fan in tutto il mondo.

L'interesse di queste parti è stato riconfermato nelle ultime 24 ore”.

Non resta quindi che capire l’evoluzione di tale situazione.

Articoli che potrebbero interessarti