Tu sei qui

Mercato Moto e Scooter aprile 2022: profondo rosso

Primo mese negativo anche per le moto, dopo le flessioni fatte segnare in precedenza dagli scooter. Il -8,9% di questo mese pesa anche sul dato complessivo del 2022, che passa in negativo. Tra le moto si segnala il podio della Multistrada V4

Moto - News: Mercato Moto e Scooter aprile 2022: profondo rosso

Share


Un mese tra i più importanti dell'anno a due ruote che fa segnare un discreto tonfo. Non un buon segnale, anche se ad incidere sono anche il conflitto in corso ed i relativi problemi di logistica, che si sommano ai noti problemi legati agli approvvigionamenti. Dati sicuramente "strani", basta scorrere la classifica per capirlo, con la famiglia SH che regge il colpo solo con il 125, saldamente in testa, mentre 150 e 350 sono rispettivamente al quarto e sesto posto, ma difficile credere che il risultato sia merito delle scelte degli acquirenti. Analoga sorte per l'Africa Twin, solo ottava tra le moto ad aprile, certamente più per problemi di approvvigionamento che per altri motivi.

Così ad avvantaggiarsi è chi in questo momento soffre meno di questa congettura, come Ducati, che piazza sul podio la sua Multistrada V4, o l'eterna regina Benelli TRK 502, che con altre 739 immatricolazioni sale ad un 2.293 nel 2022, tenendo la BMW R 1250 GS a oltre 700 esemplari di distanza. Terzo gradino per il primo quadrimestre la Yamaha Tenere 700, che lascia la Honda Africa Twin giù dal podio.

APRILE AMARO

Le incertezze legate alla situazione internazionale e le difficoltà che subiscono globalmente la catena di approvvigionamento e la logistica rallentano ancora il mercato delle due ruote a motore. Sebbene il primo quadrimestre 2022 registri solo un lieve calo rispetto all’anno scorso (-2,6%), le immatricolazioni di ciclomotori, scooter e moto di aprile fanno invece segnare una flessione complessiva dell’8,9% sul 2021. Dai dati diffusi in serata da Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori), alla voce messa in strada, emerge in particolare il segno meno delle moto (-6,5%), il primo dopo una lunga serie positiva, mentre scooter e ciclomotori chiudono rispettivamente aprile con un -11,1% e un -9,8% sullo stesso mese dell’anno scorso.  

IL MERCATO DI APRILE IN DETTAGLIO

Entrando nel vivo dei numeri, aprile immette sul mercato 28.853 veicoli tra motocicli, scooter e ciclomotori, pari a un calo dell'8,9%. In particolare, gli scooter perdono l'11,11%, pari a 13.552 veicoli immatricolati. Le moto, che fino ad oggi avevano fatto segnare incrementi a doppia cifra, flettono del 6,55% rispetto ad aprile 2021, con soli 13.878 veicoli targati. Dopo il buon risultato di marzo, anche i ciclomotori segnano il passo, con 1.423 veicoli registrati e un calo del 9,88%. Occorre tuttavia segnalare che aprile 2022 ha avuto due giorni lavorativi in meno rispetto allo stesso mese del 2021.

DA GENNAIO AD APRILE

Il terzo saldo negativo dall'inizio dell'anno mette il segno meno davanti al mercato cumulato, per la prima volta nel 2022: 93.575 veicoli venduti e un calo del 2,6% rispetto al primo quadrimestre 2021. A tirare verso il basso sono gli scooter, che targano 40.933 mezzi, pari a una flessione del 16,2%. Ancora positivo, invece, il bilancio delle moto, con 46.669 mezzi immatricolati e una crescita dell'11,49% sul 2021; infine i ciclomotori, che, grazie al vantaggio accumulato nei mesi precedenti, chiudono il quadrimestre ancora in positivo, con una crescita del 10,18% e 5.973 veicoli venduti.

MERCATO ELETTRICO  

In controtendenza il mercato degli elettrici, che fa segnare un incremento del 21,11% rispetto allo stesso mese del 2021 e 918 veicoli venduti (ma cala sensibilmente il numero di mezzi registrati rispetto al mese precedente a causa del venire meno della spinta degli incentivi). Saldamente positivo il bilancio dei primi quattro mesi dell'anno, con una crescita del 59,98 e 4.345 veicoli targati.

 

Articoli che potrebbero interessarti