Tu sei qui

MotoGP, Doppietta Suzuki in FP1 a Jerez: Mir 1° su Rins, 4a l'Aprilia con Espargarò

Joan e Alex iniziano alla grande il weekend a Jerez, con Alex Marquez terzo a sorpresa. Quartararo 5° ma non perfetto, Marquez fuori dalla top ten come Bagnaia

MotoGP: Doppietta Suzuki in FP1 a Jerez: Mir 1° su Rins, 4a l'Aprilia con Espargarò

Share


10:48 - Termina qui la nostra cronaca LIVE della FP1 MotoGP a Jerez, grazie per averla seguita con noi. Appuntamento alle 14:10 per la seconda LIVE di giornata con la FP2. Stay Tuned.

10:45 - La Suzuki sorride al termine della FP1 di Jerez, visto che Mir e Rins hanno messo tutti in riga nella prima sessione di libere della sesta tappa del mondiale 2022. Alex Marquez chiude al terzo posto ed è una sorpresa, ma il fratello di Marc aveva già dato ottimi segnali a Portimao. Quarto tempo per Aleix Espargarò con l'Aprilia, che si gode anche Vinales in top ten con il 9° tempo.

Chiude 5° un Fabio Quartararo veloce ma non perfetto. Alcuni errori ed un lungo per il francese, che non è sembrato in palla come visto in gara a Portimao. Ottimo sesto tempo per Nakagami, davanti a Brad Binder, prima KTM in classifica a precedere Pol Espargarò. Chiude la top ten Jack Miller, unico pilota Ducati qualificato alla Q2 per adesso, davanti a Marc Marquez, che è ultimo tra i piloti Honda oggi. 

Bastianini precede Bagnaia e Martìn, per un tris di Ducati dalla 12a alla 14a posizione, mentre Morbidelli è 15°.

10:42 - Mir resta leader di classifica in questa FP1 davanti al compagno Rins ed Alex Marquez. Questa la classifica

10:39 - Mir autore di un giro spettacolare e chiude davanti a tutti, con un vantaggio di quasi due decimi su Alex Marquez, che ha chiuso a sua volta un bellissimo giro. Sventola la bandiera a scacchi, tra poco la classifica definitiva. 

10:37 - Ultimi minuti della FP1, tanti caschi rossi con alcuni piloti che vogliono già garantirsi un posto in Q2. Spinge forte Binder con la KTM. 

10:35 - Svarione per Quartararo, con la sua M1 che diventa una sorta di biscia in rettilineo dopo una violenta scodata. Per fortuna il francese ha tenuto il controllo della sua moto senza problemi ma con un grosso spavento. Fa un lungo subito dopo entrando nella via di fuga con la sua moto alla curva 1.

10:34 - Aprilia sugli scudi! Aleix Espargarò sale al 2° posto e Vinales si prende la 7a posizione. Ottima RS-GP! Questa la classifica quando mancano circa 10 minuti alla bandiera a scacchi.

10:32 - Quartararo non sta a guardare e si piazza di nuovo al secondo posto. Piccola scaramuccia in pista tra Rins e Bradl, che sta correndo come wild card per Honda. 

10:30 - Colpo di reni di Nakagami, che sale in seconda posizione alle spalle di Mir. Si migliora anche Aleix Espargarò, adesso 5°. Soffre invece Vinales, adesso 17° ad 8 decimi dal compagno di squadra. 

10:28 - Mir chiude il giro conquistando il miglior tempo della sessione, bella prestazione per il campione 2020 con la sua Suzuki. 

10:27 - Bel passo in avanti di Mir, che adesso è 2° alle spalle di Pol Espargarò. Si fa vedere davanti anche Aleix Espargarò, 6° con l'Aprilia. 

10:26 - Sta andando bene anche Franco Morbidelli, adesso 7° in classifica. L'italiano ancora non è tornato sui livelli del 2020, ma sta probabilmente prendendo le misure ad una Yamaha ufficiale che è molto diversa rispetto alla moto che gli aveva consentito di chiudere il mondiale al secondo posto. 

10:25 - Mancano 15 minuti alla bandiera a scacchi, Quartararo mette in mostra un ottimo passo, come ampiamente previsto. 

10:22 - La classifica aggiornata. Pol Espargarò davanti a Quartararo e Marquez. In top ten anche Nakagami, 8° con la Honda di LCR a dimostrazione di una buona competitività della RCV qui a Jerez. 

10:21 - Pole Espargarò si mette in prima posizione con il tempo di 1'38"521.

10.20 - Pol Espargarò passa al 2° posto, Martin al 3°.

10.18 - Quartararo è già al suo posto nel box pronto a tornare in pista.

10.15 - Joan Mir è ora al 3° posto, passo in avanti per Bagnaia: 13° a 1"101.

10.11 - La classifica aggiornata.

10:09 - Fabio Quartararo perde il posteriore e cade all'ultima curva mentre stava migliorando il suo tempo.

10:07 - I tempi continuano a scendere: Fabio Quartararo scende sotto il 1'39".

10:06 - Pecco Bagnaia è 14° staccato di 1"737. Il suo obiettivo per questa mattina è di risparmiare energie e capire come si comporta la spalla.

10:05 - Ora c'è Martin al 3° posto.

10:04 - Quartararo toglie altri due decimi al suo tempo, Marc Marquez si porta al 2à posto davanti ad Aleix Espargarò.

10:01 - Uno sguardo alla classifica 

10:00 - Marquez risponde a Quartararo e si piazza davanti in classifica. I tempi stanno crollando rapidamente, le condizioni della pista sembrano perfette. 

9:58 - Al pronti via Quartararo si mette subito davanti a tutti, ma ovviamente i riferimenti sono ancora lontani dai tempi che vedremo in questa sessione. Il record del tracciato appartiene a Maverick Vinales, che ha segnato il record nel 2020 con la Yamaha. 

9:57 - Piloti in pista, è scattata la FP1 a Jerez. 

9:54 - Francesco Guidotti a SKY: "Qui siamo ormai a casa, può essere una sorta di kick off della stagione europea. Le aspettative sono alte, dobbiamo partire con l'obiettivo massimo, poi dovremo capire il livello degli avversari, ma noi dobbiamo andare in pista pensando di poter vincere. C'è un po' da ristrutturare qualche aspetto interno, ma Gardner sta facendo tutto molto bene. Raul sta soffrendo un po' il passaggio di categoria. Qui potrebbe essere una chiave di svolta per riprendersi per Raul". 

9:52 - Marc Marquez deve ovviamente sconfiggere i demoni di Jerez, legati al terribile incidente del 2020 di cui sta ancora pagando le conseguenze. 

9:48 - Fabio Quartararo è indicato da molti come il favorito dopo la cristallina affermazione di Portimao. La M1 non dovrebbe soffrire troppo in rettilineo, vista la conformazione del tracciato spagnolo e il francese sembra aver ritrovato lo stato di forma che gli ha consentito di vincere il titolo nel 2021. 

9:45 - Benvenuti alla nostra cronaca LIVE della FP1 MotoGP a Jerez, tra poco scatterà la prima sessione di libere in Andalusia su uno dei tracciati storici del mondiale, oggi baciato dal sole.

Dopo la prima tappa europea della stagione 2022 della MotoGP a Portimao, il paddock si è spostato a Jerez, prima gara in terra iberica dell'anno. Il trionfo di Portimao ha restituito il sorriso a Fabio Quartararo ed alla Yamaha, che al ritorno in Europa è tornata ad essere la moto che ha consentito a Fabio di vincere il mondiale l'anno scorso. La configurazione del tracciato è perfetta sulla carta per la M1, quindi in tanti indicano il francese come l'uomo da battere. 

Un altro osservato speciale sarà senza dubbio Alex Rins, che con Quartararo adesso divide la vetta della classifica iridata ed ha dimostrato una grandissima crescita rispetto al 2021 soprattutto dal punto di vista psicologico. La sua Suzuki è diventata più competitiva ed Alex stra sfruttando ogni singola occasione al meglio, dimostrando una maturazione che era difficile immaginare l'anno scorso quando spesso appariva in difficoltà.

Tutti però dovranno fare i conti con una Ducati che l'anno scorso ha raccolto qui una grande vittoria con Jack Miller. L'australiano sta facendo di tutto per guadagnarsi la conferma in Ducati e l'errore di Portimao pesa come un macigno, ma Jerez può essere l'occasione per rilanciarsi. Nell'altra metà del box c'è Bagnaia che dovrà fare i conti con una spalla non completamente a posto dopo il botto in Q1 a Portimao. 

Outisider di lusso potrà essere anche Aleix Espargarò, che si gode il terzo posto in classifica con l'Aprilia, una moto cresciuta al punto da essere competitiva su ogni tracciato del mondiale e che ormai punta senza mezzi termini al podio in ogni gara. L'anno scorso chiuse la gara con un sesto posto a cinque secondi da Miller e vista la crescita della RS-GP, è del tutto naturale sognare in grande per gli uomini di Noale. 

La nostra cronaca LIVE della FP1 MotoGP a Jerez scatterà alle 9:55, Stay Tuned!

Articoli che potrebbero interessarti