Tu sei qui

MotoAmerica, Petrucci: "Non voglio criticare nessuno, sono abituato alle sliding doors"

Danilo chiarisce il suo sfogo dopo l'episodio di Road Atlanta: "Credo si tratti di un episodio su un milione, sono arrabbiato per aver perso la gara. La mia vita è così, questo campionato sarà eccitante"

MotoAmerica: Petrucci: "Non voglio criticare nessuno, sono abituato alle sliding doors"

Share


Danilo Petrucci non ha preso benissimo quanto accaduto domenica in MotoAmerica a Road Atlanta. La partenza di Gara2 è stata rinviata diverse volte a causa di un problema tecnico all'impianto delle telecamere del tracciato. I piloti si sono schierato varie volte con i motori accesi e pronti a scattare, per poi doversi fermare di nuovo. Senza ricevere il corretto raffreddamento dell'aria, il motore della Panigale V4 di Danilo si è rotto perché l'acqua nel radiatore è andata in ebollizione, facendo probabilmente perdere a Petrux la chance di fare un poker nelle prime quattro gare della sua avventura in MotoAmerica. 

Petrucci ha postato subito un messaggio molto piccato, affermando di non aver mai vissuto un'esperienza simile in 25 anni di carriera da pilota, e poi ha deciso di chiarire quel messaggio con questo post sui propri canali Social:

"Non voglio fare critiche a nessuno, né al campionato MotoAmerica ne al circuito, voglio credere che questo sia stato un episodio su un milione. Sono solo molto arrabbiato perché ho perso una gara per una cosa incredibile. Però così è la mia vita ed è stata sempre uno “sliding doors” saltare sul treno all’ultimo momento. È quello che mi tiene vivo. Non è eccitante aspettare l’aereo per due ore, è eccitante saltare su all’ultimo momento, e questo campionato sara molto eccitante".

Articoli che potrebbero interessarti