Tu sei qui

SBK, Toprak: “Rea ha sbagliato, non ha guardato dove ero”

“Lo considero un incidente di gara, anche se lui è entrato senza guardare la mia traiettoria. Rea? Con lui non ci siamo parlati, ma lui sa bene com'è andata. Il prossimo anno non correrò Gara 2 ad Assen. Il Mondiale? Non ci penso, mi interessa solo vincere le gare”

SBK: Toprak: “Rea ha sbagliato, non ha guardato dove ero”

Share


A quanto pare sembra essere un concorso di colpa. Sta di fatto che l’incidente che ha coinvolto Toprak e Rea ha condizionato non poco Gara 2 ad Assen. In merito all’accaduto il turco ha voluto puntare il dito contro il Cannibale, reo di essere entrato senza guardare dove lui fosse.

Parole chiare e trasparenti quelle pronunciate dal campione del mondo riguardo l’incidente.  

“Dispiace davvero tanto finire così questo weekend, ma c’è poco da fare – ha detto Toprak – sono entrato in curva 1 staccando forte, ma senza uscire dalla pista. Sono quindi rientrato nella mia traiettoria, senza buttarmi all’interno, ma Johnny mi è venuto contro e sono finito a terra”.

Questa la linea difensiva di Toprak  

“Il piano di Rea era quello di passarmi dopo curva 1, ma lui non mi ha visto. Dalle immagini della mia camera è evidente il suo errore. Personalmente lo considero un incidente di gara. Il fatto è che Johnny non ha guardato la mia traiettoria, ma solo la sua. Lui dice che io non ho guardato lui? Lui dovrebbe riguardare meglio lei immagini dell’accaduto. In quel momento io ero davanti e lui non ha guardato dove mi trovavo”.

Dopo l’incidente il gelo tra i due.

“Non ho parlato con lui dell’accaduto, perché lui sa e io so come sono andate le cose. Forse è meglio non parlarne ora, magari lo faremo più avanti. A parte l’incidente, la cosa che più mi ha spaventato è che Bautista arrivava da dietro in piena traiettoria. Fortunatamente però non è successo nulla, perché poteva andare peggio”.  

Chiuso il capitolo incidente, Razgatlioglu traccia poi il bilancio di questo weekend.

“Nella gara sprint di stamani mi mancava la velocità per puntare alla vittoria, ma sono comunque entusiasta di come sia finita. Purtroppo ho accusato il consumo della gomma. Rispetto ad Assen abbiamo migliorato,  ma non abbastanza per vincere”.

A quanto pare Gara 2 ad Assen sembra essere una maledizione. Lo scorso anno il contatto con Gerloff, questa volta quello con Rea.

 “Il prossimo anno è meglio che non corra Gara 2 ad Assen, faccio solo Gara 1 e la Sprint – ha scherzato – il Mondiale? Non guardo al Mondiale penso solo a correre per vincere le gare come ho fatto lo scorso anno. Questa è la mia mentalità”.  

 

Articoli che potrebbero interessarti