Tu sei qui

Moto3, FP1: Sotto la pioggia e fra tante cadute, Holgado squalo a Portimao

Fellon al 2° posto davanti a Migno, Rossi in Top 10 e Foggia 17°. McPhee fermato dai medici, salterà anche Jerez, lo sostituisce Salvador (5°)

Moto3: FP1: Sotto la pioggia e fra tante cadute, Holgado squalo a Portimao

Share


Pioggia e vento, con i saliscendi del circuito di Portimao che si sono trasformati in cascate: i piloti della Moto3 non potevano incontrare condizioni peggiori per il primo turno di prove libere sulla pista portoghese e, infatti, sono stati tanti ad assaggiare l’asfalto. Fellon, Fernandez, Garcia, Bartolini, Artigas, Rossi, Bertelle, Ortolà, Riu Male, Carrasco, Sasaki: è la lista, in ordine sparso, di quelli caduti nel corso del turno.

Non ha avuto di questi problemi Daniel Holgado, a suo agio sull’acqua e costantemente in cima alla classifica. Così il pilota del team Ajo ha chiuso al primo posto la sessione grazie al tempo di 2’02”658, abbastanza per tenere a debita distanza (più di 6 decimi) Lorenzo Fellon, il pilota che lo segue in classifica.

Dopo un inizio incerto, Andrea Migno si è piazzato al 3° posto nel finale, precedendo Izan Guevara e David Salvador, che sostituisce John McPhee. Il  pilota del Max Racing Team non prenderà infatti parte al Gran Premio del Portogallo. Il dottor Charte, MotoGP Medical Director, dopo un’attenta valutazione e grazie anche all’ausilio di un altro specialista, ha ritenuto che fosse troppo pericoloso far correre John. Infatti da un’attenta analisi della frattura alle due vertebre, si è ritenuto che fosse necessario ancora altro tempo, per permettere alla frattura di consolidarsi in modo corretto.

Per questo motivo John McPhee salterà sicuramente anche la gara che si disputerà a Jerez la prossima settimana. Verrà sottoposto ad un ulteriore esame prima del Gran Premio di Francia, in modo da valutare attentamente le sue condizioni e solo successivamente verrà definita la sua eventuale partecipazione al Gran Premio.

Tornando alla classifica al 6° posto c’è Furusato, che precede Sasaki e Yamanaka, con Ogden 9° e Riccardo Rossi a chiudere la Top 10. Il leader del Mondiale Dennis Foggia non ha rischiato troppo, finendo il turno in 17ª posizione, alle sue spalle ci sono Nepa (19°), Bertelle e Bartolini (entrambi senza un tempo valido per essere qualificati).

LA CLASSIFICA

Articoli che potrebbero interessarti