Tu sei qui

SBK, Che pasticcio Ray! Cade e regala la doppietta a Irwin nel BSB

Il primatista Bradley Ray scivola nel finale e fornisce su un piatto d'argento la doppietta a Glenn Irwin in Gara 2 del British Superbike a Silverstone. Sul podio Kyle Ryde e Rory Skinner, out Tom Sykes

SBK: Che pasticcio Ray! Cade e regala la doppietta a Irwin nel BSB

Share


Non che ce ne fosse bisogno, ma il British Superbike si è appena confermato per l’ennesima volta il campionato nazionale Superbike per eccellenza. Si apre nel segno dei colpi di scena la domenicale pasquale sul layout ‘National’ (corto) di Silverstone che ha sancito la perentoria doppietta di Glenn Irwin in sella alla CBR 1000 RR-R di Honda Racing UK, approfittando del clamoroso errore nelle battute conclusive dell’allora primatista Bradley Ray in una Gara 2 ad eliminazione con soltanto 23 dei 32 partenti passati sotto la bandiera a scacchi.

Ray: cosa combini?

Seppur rimasto intruppato allo spegnimento dei semafori, Glenn Irwin ha decisamente cambiato marcia alla ripartenza post Safety Car, entrata a causa della caduta illustre di Tom Sykes. Sbarazzatosi del fratello Andrew prima e Rory Skinner poi, già a metà della contesa l’originario di Carrickfergus ha saputo riportarsi con facilità sulla coppia Rich Energy OMG Racing. Con il ritrovato Bradley Ray saldamente al comando delle operazioni fino a quel momento, l’occhialuto di Ashford ha però gettato al vento i personali sogni di gloria scivolando malamente alla Luffield al giro 22 di 30.

1-2 Irwin

Un errore madornale, figlio probabilmente della pressione degli inseguitori, che ha così spalancato le porte al trionfo di Glenn Irwin. Passato in testa, il portacolori Honda Racing UK ha dovuto sfoderare gli artigli per resistere agli assalti dell’altro alfiere OMG Racing, il poleman Kyle Ryde, chiudendogli la porta in faccia nell'ultimo disperato tentativo di attacco alla Luffield. Per la coppia Irwin-Honda una deliziosa doppietta nel round d’apertura della stagione 2022, mentre Ryde si è dovuto accontentare ancora del secondo posto per 79 miseri millesimi, davanti al giovanissimo scozzese Rory Skinner (20 anni) sulla Ninja ZX-10RR di FS-3 Racing, al terzo podio in carriera nel BSB.

Sykes a terra

Ray può quantomeno consolarsi (si fa per dire) con il giro più veloce che alle 17:30 italiane gli garantirà di scattare dalla pole in occasione di Gara 3, Tom Sykes (MCE Ducati) sta invece continuando a non trovare pace. Dodicesimo ieri, come detto, nella seconda manche del week-end il Campione del mondo Superbike 2013 è rimasto vittima di un brutto highside al quinto giro in uscita dalla Brooklands mentre arrancava ai margini della zona punti. Un inizio decisamente non all’altezza delle aspettative, anche se sulla breve conformazione di Silverstone la Panigale V4-R fatica e non poco: Tommy Bridewell è 8°, addirittura 11° il Campione 2015-2020 Josh Brookes.

RISULTATI:

Articoli che potrebbero interessarti