Tu sei qui

SBK, Redding e l’incubo BMW: “I freni non funzionavano, il motore si surriscaldava”

Parla Scott: “Tutto ciò è difficile da accettare. Non ho trovato nulla che mi potesse aiutare durante il fine settimana, la moto ha ”

SBK: Redding e l’incubo BMW: “I freni non funzionavano, il motore si surriscaldava”

Share


Peggio di così non poteva davvero andare. La tappa di Aragon è da dimenticare a tutti gli effetti per Scott Redding, che in tre gare ha raccolto un solo punto. Un debutto del genere non se lo sarebbe mai aspettato il britannico, invece ha dovuto fare i conto con un’amara realtà.

“Me lo immaginavo ben diverso questo fine settimana – ha commentato Scott – tra l’altro qua ad Aragon avevamo pure svolto i test lunedì e martedì. Per me tutto ciò è stato difficile da accettare. In questi giorni abbiamo lavorato duramente per cercare di risolvere i nostri problemi, ma non abbiamo mai ottenuto nulla che ci aiutasse”.

Il suo volto ha quindi bisogno di ben poche parole per spiegare il dispiacere.

“Dobbiamo capire perché ci siamo ritrovati in questa situazione, considerando che con questa BMW fatichiamo molto più rispetto alla moto dello scorso anno. La nuova M 1000 RR ha alcune novità riguardanti il motore, il potenziale è quindi maggiore, ma purtroppo riusciamo a fare la differenza”.

Gara 2 è stato infine il peggiore degli epiloghi possibili.  

“Nell'ultima gara, non avevo grip, i freni non funzionavano bene e il motore si è surriscaldato. Non c'è molto altro da dire. Dobbiamo lavorare, capire e cercare di tornare più forti perché non meritiamo di essere in questa posizione".

 

Articoli che potrebbero interessarti