Tu sei qui

MotoGP, Bagnaia: "Ducati veloci ma attenti a Marquez, Austin è la sua pista"

"Sono partito con ottime sensazioni, dovrò entrare direttamente in Q2. I lavori di riasfaltatura? Avrei preferito che avessero risolto i problemi una volta per tutte"

MotoGP: Bagnaia: "Ducati veloci ma attenti a Marquez, Austin è la sua pista"

Share


Bagnaia non ha dubbi: “è stata una buona giornata”. Era la risposta che voleva e che gli serviva, perché nella gara in Argentina i passi in avanti c’erano stato, ma serviva confermali e iniziare il fine settimana di Austin con il piede giusto. Nelle FP2, con gomme usate, il passo è stato fra i migliori, sul giro secco invece non è stato altrettanto convincente.

Ho fatto un errore, sono arrivato lungo alla curva 11 - spiega il suo 9° posto - Le sensazioni in sella però sono state ottime, abbiamo iniziato questo fine settimana in un modo normale e ho potuto pensare solo a migliorarmi”.

Era quello che cercavi?
Per riuscire a partire così è servito un duro lavoro, abbiamo dovuto sistemare alcune cose, ma sono contento di avere queste sensazioni. Pensare solo a guidare e a migliorarle di aiuta a essere più preparato, è un vantaggio in questo senso”.

Anche la Ducati sembra funzionare al meglio ad Austin.
Questo è chiaro e positivo. Io in FP2 mi sono concentrato soprattutto sul passo, domani bisognerà entrare direttamente in Q2 e lavorare sulle gomme”.

Non vuoi ripetere l’errore dell’Argentina?
“Quando hai un buon passo, come il mio, devi entrare subito in Q2. È importante perché, in quel modo, nelle FP4 puoi concentrarti esclusivamente sul passo, senza pensare a nient’altro. Domani mattina voglio confermare alcuni cambiamenti che abbiamo fatto oggi e poi userò due gomme per il time attack”.

Hai già un’idea chiara dei valori in campo?
La Ducati va forte, come anche la Suzuki e l’Aprilia con Vinales. Sicuramente sarà veloce anche Marquez, questa è la sua pista. In questo momento vedo la Desmosedici competitiva, quindi dovremo continuare in questa direzione”.

Cosa pensi del nuovo asfalto?
Se hanno fatto un determinato tipo di lavoro avranno avuto le loro ragioni, ma avrei preferito se avessero i problemi una volta per tutte. Sono intervenuti solo in alcuni punti e col tempo gli altri peggioreranno e sarà di nuovo la stessa storia. Senza contante che le parti con il vecchio asfalto sono molto scivolose”.

Articoli che potrebbero interessarti