Tu sei qui

SBK, Ducati V2: risolto il rebus serbatoio, incognita per giri motore

La FIM ha deliberato una doppia configurazione per quanto riguarda il serbatoio della Panigale, mentre si attende un annuncio in merito ai giri motore

SBK: Ducati V2: risolto il rebus serbatoio, incognita per giri motore

Un solo giorno e poi si alzerà finalmente il sipario sulla stagione 2022 del Mondiale SSP. Come ben sappiamo quest’anno la categoria vedrà un profondo rinnovamento, che ha consentito l’ingresso di nuove moto come la Panigale V2, a cui si aggiungono Triumph e MV Agusta di ultima evoluzione.

Sta di fatto che nelle ultime settimane uno dei temi di cui si è discusso è stato il serbatoio della Panigale V2. Ne avevamo parlato con Serafino Foti, team manager Aruba, in questa intervista rilasciata dopo i test di Barcellona.

Sta di fatto che nelle ultime ore la FIM ha deliberato una doppia configurazione per il serbatoio della Ducati. Una è la versione standard, ovvero quella già presente sulla moto di serie, l’altra invece in alluminio, utilizzata ad esempio da Bulega nella foto che vedete. Questa seconda configurazione consente una maggiore leggerezza rispetto alla  versione base. Il telaietto invece rimane libero.

Risolto quindi un interrogativo, nel pomeriggio si attende invece l’annuncio in merito ai giri motori. Vedremo quindi se le moto presenti ai blocchi di partenza avranno ricevuto qualche aggiunta o saranno state castrate.   

Articoli che potrebbero interessarti

 
Privacy Policy