Tu sei qui

MotoGP, Puig: "Marquez sta pensando a come velocizzare il suo recupero"

"Marc è arrabbiato, ma l'infortunio è meno grave di quello dello scorso anno. Non appena avrà risolto i problemi correrà, non serve fare test"

MotoGP: Puig: "Marquez sta pensando a come velocizzare il suo recupero"

Share


A Termas de Rio Honda Alberto Puig, intervistato da motogp.com, ha parlato del grande assente del GP di Argentina: Marc Marquez. Il campione spagnolo sta cercando di risolvere al più presto il suo problema di diplopia, anche se in questi casi la fretta è spesso cattiva consigliera.

L’infortunio sembra di minore entità rispetto a quello dello scorso novembre e questo fa ben sperare.

La caduta è stata brutta, ma fortunatamente l’infortunio è chiaramente meno grave di quello che aveva avuto l’anno scorso facendo enduro - ha spiegato il team manager della Honda - È un po’ ottimista ma anche realista dire che i tempi di recupero saranno minori. Quando tornerà? È difficile da dire, con la vista è molto complicato. Vogliamo pensare che la sua guarigione sia più veloce dell’ultima volta”.

A gennaio, prima di risalire sulla MotoGP, Marquez aveva fatto alcuni test con la moto da cross e poi in pista con una supersportiva.

Questa volta non seguiremo quel processo, con gli occhi è semplice: o vedi o non vedi - ha continuato Puig - Avevamo fatto quei test perché non guidava una moto da molto tempo, ma ha corso solo due settimane fa. Appena non avrà problemi con la vista, tornerà”.

Per Marquez è stata una brutta botta anche dal punto di vista del morale.

Naturalmente è molto arrabbiato, era partito bene in questo campionato, dopo i test in Indonesia si poteva pensare di fare una buona gara, poi le cose sono andate storte. Può succedere, è caduto molte volte. È arrabbiato, ma Marc è un ragazzo ottimista e sta già pensando come velocizzare il suo recupero. È stato una brutta caduta, ma voglio pensare positivo e che andrà tutto bene” si è augurato il manager.

Articoli che potrebbero interessarti