Tu sei qui

SBK, Yukio Kagayama si ritira dopo ben 32 anni di gare

All’età di 47 anni la leggenda giapponese ha annunciato che appenderà il casco al chiodo, ad attenderlo la nuova sfida come team manager  

SBK: Yukio Kagayama si ritira dopo ben 32 anni di gare

Share


Il personaggio in questione ha bisogno di ben poche presentazioni, perché 32 anni della sua vita li ha trascorsi sui campi di gara tra vittorie, staccate al limite e sorpassi. Di chi stiamo parlando? Semplice, di Yukio Kagayama, che al Salone di Tokyo ha annunciato il proprio ritiro dal mondo delle corse.

A 47 anni per il pilota giapponese è quindi giunto il momento di dire basta dopo i successi conseguiti tra Mondiale SBK, Endurance, BSB e quelli in Patria: “Annuncio che chiudo qui la mia carriera da pilota – ha detto – nelle ultime due stagioni non riuscivo più a lottare per la vittoria e di conseguenza ho preso questa scelta. I tanti infortuni subiti mi rendevano difficile correre e a volte nemmeno riuscivo ad alzarmi dal letto la mattina. Non ho più quella motivazione di quando ero giovane”.

La foto, nella quale lo vedete ritratto assieme ad un'altra leggenda, Kevin Schwantz, è riferita a quando il team KAGAYAMA ha partecipato alla sua prima 8 Ore a Suzuka nel 2013. La squadra fece notizia in tutto il mondo quando annunciò la formazione dei piloti. Kagayama collaborò con il suo rivale e amico, Noriyuki Haga, che non aveva mai corso su una Suzuki prima, e ha avuto al suo fianco il texano Kevin Schwantz, che fece il suo ritorno alle corse dopo 21 anni dal ritiro. Questa notizia fece il giro del mondo come un fulmine, sconvolgendo il mondo del motociclismo. Il terzetto salì sul podio al 3° posto, una prodezza per una squadra che ha corso a Suzuka 8 Ore per la prima volta.

Legato per anni al marchio Suzuki, Yukio Kagayama riparte quindi come team manager per la squadra Yoshimura Suzuki Ride Win, mettendo a disposizione l’esperienza maturata negli anni.  

Articoli che potrebbero interessarti