Tu sei qui

Le 10 auto mild hybrid più potenti sul mercato

Le mild hybrid più veloci dei loro segmenti? Ecco la top10, con due auto che vantano addirittura delle accelerazioni sotto i 3 secondi

Auto - News: Le 10 auto mild hybrid più potenti sul mercato

Share


Sono tra le auto che piano piano concquistano sempre più mercato. Parliamo di quelle dotate di tecnologia mild hybrid. Questa tecnologia, inizialmente applicata a semplici citycar o ad auto dedicate a un utilizzo più quotidiano, da qualche anno è entrata a far parte anche dei powertrain di auto ben più potenti, che così hanno potuto raggiungere un livello di efficienza prima impensabile. Tra tutte eccone 10 tra le più potenti attualmente sul mercato.

1. Land Rover Defender 90 P400 

Partendo dall'auto "più lenta'" (almeno sull'asfalto), troviamo la Land Rover Defender 90 a tre porte nella versione P 400. Grazie all'ibridizzazione mild, raggiunge un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,0 secondi. Il motore a benzina è un 3,0 litri sei cilindri in linea da 400 CV, dotato di un turbocompressore Twin Scroll e di un compressore ad azionamento elettrico. Un motore con prestazioni di tutto rispetto, considerando anche la mole del Defender, ma che comunque riesce a mantenere un consumo medio di 11,2 litri per 100 chilometri nel ciclo WLTP.

2. Land Rover Range Rover Sport i6 

Equipaggiata con lo stesso motore del Defender, al secondo posto troviamo la Range Rover Sport. Il SUV britannico ferma il cronometro a 5,9 secondi durante l'accelerazione da 0 a 100 e omologa un consumo medio di 10,3 litri ogni 100 chilometri, leggermente inferiore a quello del Defender con lo stesso motore grazie alla migliore aerodinamica.

3. BMW 540d xDrive Berlina 

Al terzo posto cambiamo non solo marca, ma anche nazione e carburante. Si perché la BMW 540d xDrive Berlina è alimentata a gasolio con un 3 litri e sei cilindri in linea B58 nella sua ultima evoluzione. In questo caso però la potenza sviluppata è di 340 CV con una generosa coppia di 700 Nm. La berlina tedesca accelera da 0 a 100 in 4,6 secondi omologando un incredibile consumo medio di soli 5,6 litri ogni 100 chilometri.

4. BMW M440i xDrive Coupé

Al quarto posto si torna alla ormai cara (in tutti i sensi) benzina verde, con la BMW M440i xDrive Coupé (qui la nostra prova) che, ancora una volta, propone un sei cilindri in linea da 3,0 litri turbo, che in questo caso eroga 374 CV e 500 Nm di coppia. Per accelerare da 0 a 100 la coupé tedesca impiega appena 4,5 secondi, registrando un consumo medio di 7,5 litri ogni 100 chilometri.

5. Mercedes-AMG CLS 53 4MATIC+ Coupé

Come le auto appena viste, anche Mercedes-AMG utilizza la tecnologia "mild hybrid" in un interessante motore a benzina da 3,0 litri e sei cilindri in linea, dotato di turbocompressore e compressore elettrico, che sviluppa 435 CV e 520 Nm di coppia. Uno dei modelli dotati di questo motore è il CLS 53 4MATIC+ Coupé, che segna un'accelerazione da 0 a 100 in 4,5 secondi e un consumo medio di 9,4 litri per 100 chilometri.

6. Mercedes-AMG E 53 4MATIC+ Coupé

Disponibile anche con carrozzeria berlina, cabrio e station wagon, la versione da 435 CV della Classe E Coupé accelera un decimo di secondo più veloce della CLS mantenendo lo stesso motore, 4,4 contro 4,5 secondi. Inoltre, segna anche un consumo medio leggermente inferiore, pari a 9,1 litri ogni 100 chilometri.

7. Audi RS Q8

Non solo BMW e Mercedes-Benz, anche Audi propone nel suo listino una motorizzazione mild hybrid prestante. Si tratta del 4.0 V8 biturbo, con 600 CV e 800 Nm di coppia. Sull'RS Q8 passa da 0 a 100 km/h in soli 3,8 secondi. Quello che è certo però è che il consumo medio omologato non è proprio basso, nonostante l'ibridazione leggera: 13,2 litri ogni 100 chilometri.

8. Audi RS 6 Avant

Lo stesso powertrain da 600 CV è montato anche sotto alla familiare più ambita dai "petrolhead" di tutto il mondo, la RS 6 Avant, che segna uno 0-100 in appena 3,6 secondi, circa due decimi in meno rispetto alla RS Q8. Allo stesso modo, anche i consumi sono leggermente inferiori, circa 12,5 litri ogni 100 chilometri, grazie ovviamente alla carrozzeria più aerodinamica.

9. Lamborghini Countach LPI 800-4 

I primi due posti della nostra rassegna sono occupati da nientemeno che due Lamborghini, che utilizzano lo stesso motore 6.5 V12 aspirato della casa, supportato da un motore elettrico da 34 CV. La prima è il remake della Countach, con una potenza combinata di 814 CV, per un accelerazione da 0 a 100 in appena 2,8 secondi e una velocità massima di 355 km/h.

10. Lamborghini Sián Coupé

Davanti alla Countach troviamo la Lamborghini Sián Coupé, che nonostante l'accelerazione da 0 a 100 sempre di 2,8 secondi come la Countach, la consideriamo vincitrice di diritto di questa classica, perché è il modello più potente di tutti, con i suoi 819 CV.

Articoli che potrebbero interessarti