Tu sei qui

MotoGP, Morbidelli: “Sono resiliente, devo capire come rendere veloce la Yamaha”

“Purtroppo mi manca ancora l’esperienza con questa moto, ma ho rimediato a un sabato disastroso. Partendo più avanti, avrei potuto lottare per posizioni più interessanti”

MotoGP: Morbidelli: “Sono resiliente, devo capire come rendere veloce la Yamaha”

Share


Un settimo posto che rappresenta un’iniezione di fiducia non da poco. Franco Morbidelli e la Yamaha si muovono a piccoli passi e questa prestazione regala morale al pilota di Tavullia, che a Mandalika si è ritrovato a partire dalla 15^ posizione.

Per lui è stata una gara tutta d’attacco, mostrando fiducia con le condizioni dell’asfalto non certo semplici.

“Siamo riusciti a raddrizzare un sabato disastroso tra caduta e penalità – ha commentato – quella di oggi è stata una gara positiva e devo essere contento. Mi manca ancora esperienza su questa M1 per renderla veloce quanto vorrei, anche se sono sulla giusta strada”.

Il bilancio è quindi positivo.

Sono entusiasta, dato che nonostante alcuni errori, siamo comunque resilienti. Adesso dobbiamo prepararci bene per l’Argentina, cercando di fare le mosse giuste”.

Ovviamente c’è un pizzico di rammarico per quella partenza nelle retrovie.

“Forse potevo lottare per delle posizioni più interessanti. Non so se sarebbe stato il podio o meno. Alla fine è andata comunque bene così”.

Articoli che potrebbero interessarti