Tu sei qui

MotoGP, Rins: "ho visto le fiamme, mi sono spaventato, pensavo la Suzuki esplodesse"

"Sono saltato giù per la mia sicurezza e per quella degli altri piloti, ma ho condotto la moto in un punto cieco del tracciato. Si è trattato di una perdita di olio da un tubo che si è poi incendiato per le alte temperature"

MotoGP: Rins: "ho visto le fiamme, mi sono spaventato, pensavo la Suzuki esplodesse"

Share


Rispetto al suo compagno di squadra Rins ha fatto migliori qualifiche, nonostante sia stato protagonista anche nelle FP4 di un problema tecnico con la sua GSX-RR, ed ha chiuso la giornata con l'ottavo tempo.

"Non è stato facile, le mie condizioni fisiche rispetto a ieri erano migliorate e sentivo di aver riacquistato forza - ci racconta Alex - ma ora ho un problema allo stomaco. Partire in ottava posizione non è ottimale, la gestione delle gomme domani sarà fondamentale, abbiamo provato la mescola dura ma le sensazioni non sono state delle migliori, e la pista non concede sorpassi facili, quindi vedremo cosa succederà".

A farla da protagonista però oggi è stato l'incidente nelle FP4 che ha costretto il giovane pilota spagnolo ad interrompere le prove lanciandosi dalla sua moto in fiamme.
"In curva 10 ho avvertito dapprima una perdita di aderenza sul posteriore ma girandomi non ho visto nulla inizialmente quindi ho proseguito. Quando poi è successo di nuovo alla curva successiva e girandomi ho visto le fiamme mi sono spaventato, il mio primo pensiero è stato che la moto potesse esplodere quindi per la mia sicurezza e per quella degli altri piloti in pista ho condotto la moto in un punto cieco del tracciato e mi sono gettato il prima possibile lontano da essa. Ho poi saputo dal team che si è trattato di una perdita di olio da un tubo che si è poi incendiato per le alte temperature, ma per fortuna tutto si è concluso per il meglio, ed il motore non ha subito danni".

 

Articoli che potrebbero interessarti