Tu sei qui

Moto2, Jake Dixon rompe il ghiaccio a Mandalika: prima pole position per lui

Partiranno al suo fianco Fernandez e Lowes. Terza fila tutta italiana con Vietti, Arbolino e Corsi, Acosta è 10° e Fenati 16°

Moto2: Jake Dixon rompe il ghiaccio a Mandalika: prima pole position per lui

Share


È il giorno delle prime volte a Mandalika, dopo Tatay in Moto3, Jake Dixon in Moto2 ha conquistato la sua prima pole position in carriera Jake Dixon. Il pilota del team Aspar aveva dimostrato di trovarsi a suo agio sul circuito indonesiano e non ha sbagliato il colpo in qualifica, facendo segnare il miglior crono in 1’35”799. Il britannico è così riuscito a tenersi alle spalle Augusto Fernandez e Sam Lowes, che domani divideranno con lui la prima fila.

Per gli italiani non un turno del tutto soddisfacente, con Celestino Vietti - il migliore degli azzurri - 7° dietro a Chantra, Bendsneyder e Arenas. Tony Arbolino, invece, è 8° dietro a Canet e davanti a un concreto Simone Corsi, che è risalito dalle Q1 e ha portato la sua MV Augusta in un terza fila tutta italiana.

Pedro Acosta partirà 10° (in una gara in cui dovrà scontare anche un Long Lap Penalty per essere caduto ieri sotto regime di bandiere gialle) e ha concluso il turno con una scivolata alla curva 2. Quel punto ha tradito tanti piloti, come Baubier (11°), Gonzales e Navarro (entrambi senza tempo per essere caduti nel giro di lancio) e ancora Arenas. Ramirez, invece, è andato a terra alla curva 12 e domani scatterà 14°, dietro a Canet a cui è stato cancellato il miglior tempo per le bandiere gialle. Romano Fenati si è classificato con il 16° tempo.

Partiranno dalle ultimissime posizioni invece Dalla Porta, Antonelli e Zaccone, rispettivamente 27°, 28° e 29°. Se Lorenzo e Niccolò non sono riusciti a trovare il ritmo giusto, Alessandro ha rovinato il suo turno a causa di una caduta alla curva 5. Peggio è andata a Kelly, a terra all’ultima curva del suo giro di lancio, non ha fato segnare nemmeno un tempo e chiuderà lo schieramento. Nel corse della sessione sono caduti anche Rodrigo e Baltus.

Articoli che potrebbero interessarti