Tu sei qui

SBK, 511 Racing Team: ecco la squadra interamente al femminile per CIV e WEC

Presentato il 511 Racing Team, la squadra tutta al femminile che parteciperà a CIV SuperSport 300 e Women’s European Cup con Sara Sanchez e Jessica Howden. Presenti tante figure femminili anche nel box, dalle meccaniche alle telemetriste

SBK: 511 Racing Team: ecco la squadra interamente al femminile per CIV e WEC

Share


"W for Women, W for Win, W for WithU", questo è il motto del 511 Racing Team, il neonato team composto esclusivamente da donne (nel vero senso della parola: pilote, meccaniche e telemetriste) che nella stagione 2022 si cimenterà nel CIV SuperSport 300 e nella Women’s European Cup con due Kawasaki Ninja 400 affidate a Sara Sanchez e Jessica Howden. Un’autentica novità nel panorama del motorsport italiano avente lo scopo di contribuire allo sviluppo del motociclismo femminile. Una struttura di professioniste a tutto tondo, ideata per essere competitiva fin da subito, tenendo lo sguardo rivolto al futuro e ai suoi ambiziosi programmi sotto la supervisione di una manager d’eccellenza quale Sandra Stammova.

Dalla pista alle mansioni di direzione

Pilota storicamente coinvolta al via di gare “maschili” tra Regno Unito, Nuova Zelanda, Italia e Sudafrica, nonché mental coach, Sandra Stammova ricoprirà come detto il ruolo di team manager del nuovo 511 Racing Team tutto-al-femminile, presentato ufficialmente al pubblico nella serata di ieri a Milano: "Oltre a rappresentare il riferimento per le nostre giovani pilote, la missione di Sandra è quella di dimostrare il vero potenziale delle donne nel motorsport", si evince nel comunicato della squadra, che si avvarrà inoltre del supporto dell’ormai ex pilota Ayrton Badovini nella posizione di allenatore/preparatore atletico e della nota azienda multiutility WithU nelle vesti di main sponsor.

Doppio impegno per la Sanchez

Originaria di Barcellona, dopo essere passata da svariate categorie ed essersi confrontata con piloti attualmente presenti nei maggiori campionati internazionali, lo scorso anno Sara Sanchez ha esordito efficacemente nella Women’s European Cup, dando a più riprese del filo da torcere alla connazionale Beatriz Neila Santos. Seppur chiudendo “soltanto” al secondo posto per un misero punticino, nel 2022 si riproporrà sulla carta come principale antagonista della duplice campionessa in carica in chiave lotta al titolo della WEC e, come anticipato lo scorso mese di gennaio (leggi QUI), disputando parallelamente il CIV SuperSport 300 per mettersi ulteriormente alla prova.

Howden, una sudafricana in Europa

Accanto a Sara Sanchez ci sarà Jessica Howden. Pur avendo appena 18 anni, la giovane sudafricana vanta già numerose gare al suo attivo. Vicecampionessa nello Zimbabwe National Championship classe 250, vincitrice della 1 Hour Endurance Race e campionessa della Eastern Cape Regional 300, nel 2021 ha preso parte da wild card al round conclusivo della Women’s European Cup in quel del Mugello, tagliando il traguardo in un sorprendente settimo posto. Attesa al debutto nella categoria, nel 2022 prenderà pertanto parte all’intera WEC, il primo campionato in assoluto per lei nel Vecchio Continente, al fine di proseguire il proprio percorso di crescita.

Articoli che potrebbero interessarti