Tu sei qui

MotoGP, Marquez: "Mandalika? Un'altra possibilità per avvicinarsi ai migliori"

"La nuova Honda ha molto potenziale". Pol Espargarò carico dopo il podio in Qatar: "il nuovo asfalto dovrebbe essere di grande aiuto"

MotoGP: Marquez: "Mandalika? Un'altra possibilità per avvicinarsi ai migliori"

Share


La nuova Honda sembra essere nata bene. Nella prima gara in Qatar è partita in prima fila con Marquez e poi salita sul podio con Espargarò, un fine settimana positivo per una moto rivoluzionata e che ha bisogno di tempo per essere capita dai suoi piloti.

Avranno un’altra occasione questo fine settimana in Indonesia e per Marc sarà un altro passo anche verso il suo completo recupero fisico. A Losail aveva controllato la foga per non correre rischi inutile ed è molta la curiosità per scoprire se a Mandalika potrà di nuovo andare all’attacco.

"Abbiamo fatto dei miglioramenti durante il fine settimana in Qatar ed è chiaro che c'è molto potenziale - ha assicurato Marquez - Sono davvero felice di tornare a Mandalika, è bello poter vedere tutti i nostri fan indonesiani e finalmente offrire loro un grande spettacolo dopo tanti anni. Spero che i nostri tifosi si divertano e che potremo mettere insieme un buon fine settimana per loro. Un altro fine settimana rappresenta un'altra possibilità per capire di più la moto e avvicinarsi di nuovo alla lotta in testa, è presto e continuiamo a spingere".

Pol Espargarò arriva da un terzo posto che gli ha dato la giusta carica. Se con la precedente versione della RC213V aveva trovato solo raramente la giusta fiducia, quella 2021 sembra adattarsi decisamente meglio al suo stile di guida.

"Non vedo l'ora di arrivare a Mandalika, i tifosi sono stati già incredibili durante i test e posso solo immaginare come sarà per la gara - le sue parole - Arriviamo in un buon momento, da una buona gar in Qatar e abbiamo avuto un buon test a Mandalika, anche se molto è cambiato da allora. Hanno riasfaltato la pista, il che dovrebbe essere di grande aiuto, ma dobbiamo vedere come sarà quando arriveremo. Il piano è quello di continuare a lavorare come abbiamo fatto durante il Qatar e nei test e di continuare a sfruttare tutto il nostro potenziale".

 

 

Articoli che potrebbero interessarti