Tu sei qui

Moto2, Sventola il tricolore a Losail: Vietti in pole, 2° Arbolino, caduto Acosta

Celestino si prende la pole di Lowes, dopo che è stato retrocesso in terza posizione per track limits, per il piemontese del team Mooney VR46 è la prima in Moto2, Acosta 10°

Moto2: Sventola il tricolore a Losail: Vietti in pole, 2° Arbolino, caduto Acosta

Share


C’è sempre una prima volta! Verrebbe proprio da dire così, se guardiamo alla qualifica della Moto2 andata in scena a Losail. Sul tracciato qatariota Celestino Vietti festeggia infatti la sua prima storica pole nella categoria, grazie al crono di 1’59”082.

Una pole giunta a sorpresa per il pilota piemontese del team Mooney VR46, dal momento che l’ha scoperto soltanto al parco chiuso. La pole era infatti di Sam Lowes, ma il britannico è stato retrocesso al terzo posto per track limits. In virtù della decisione presa dalla direzione gara, il Re del Sabato di Losail diventa quindi Celestino.

Sta di fatto che il pomeriggio è da incorniciare per i piloti tricolori, perché in prima fila col secondo tempo compare anche Tony Arbolino, staccato di soli 112 millesimi dalla vetta.  Se gli italiani sorridono, quello di Losail è invece un sabato da dimenticare per Pedro Acosta. Dopo essere finito a terra nel corso della FP3 del mattino, il campione del mondo della minima cilindrata è incappato in una caduta pure al pomeriggio.

Lo spagnolo era impegnato nel suo giro secco, ma alla ultima curva l’anteriore si è chiuso e lui è finito a terra. A causa di questo inconveniente, il rookie della Moto2 deve quindi consolarsi con il decimo tempo. In secondo fila Salac precede Ogura e Fernandez, mentre apre la terza  Dixon con Aldeguer e Canet.

Nota dolente: nessuno degli altri italiani è entrato in Q2 a parte Vietti e Arbolino.

 

Articoli che potrebbero interessarti