Tu sei qui

Moto2, Losail: Acosta esce allo scoperto, ma la FP2 è di Fernandez

Soltanto 160 millesimi dividono i due compagni di squadra, 4° Vietti, unico italiano in top ten, 11° Arbolino seguito da Lowes, 23° Fenati, 24° Dalla Porta 

Moto2: Losail: Acosta esce allo scoperto, ma la FP2 è di Fernandez

Share


Una FP2 a dir poco incandescente quella di Losail con 12 piloti racchiusi in meno di un secondo. È questo il segnale che manda l’ultima sessione di libere della Moto2 con Augusto Fernandez protagonista indiscusso della giornata. Dopo aver fissato il riferimento al mattino, l’alfiere KTMAjo si è ripetuto al pomeriggio bloccando il crono sull’1’59”112, precedendo di soli 160 millesimi il proprio compagno di squadra, ovvero Pedro Acosta.

Reduce dal sesto tempo in mattinata, nella FP2 l’iridato Moto3 è uscito allo scoperto, dovendo però consolarsi con il secondo tempo davanti a Marcel Schrotter. Nei piani alti compare nuovamente Celestino Vietti, ancora una volta il migliore degli italiani con il quarto tempo a 437 millesimi dalla vetta.

Il piemontese del team Mooney VR46 è l’unico della pattuglia tricolore presente nella top ten, dal momento che tutti gli altri sono rimasti  fuori. È il caso di Tony Arbolino, soltanto undicesimo con un ritardo di ben sette decimi, seguito da Sam Lowes. Il britannico, non al top della forma per tendinite, ha la meglio su Arenas, mentre 14° il rookie Manuel Gonzalez, sbarcato in Moto2 dopo la precedente esperienza in SSP con ParkinGO.

Tornando a parlare di italiani, sessione complicata per Fenati, addirittura 23° seguito da Dalla Porta, quest’ultimo vittima di una scivolata nel finale. Dietro di lui Zaccone poi Corsi e Antonelli. A proposito di Simone Corsi, l’alfiere MV Agusta è stato vittima di una caduta innescata da Jake Dixon, finito a terra per ben due volte.

Articoli che potrebbero interessarti