Tu sei qui

Harley-Davidson Low Rider si fa in tre: arriva la El Diablo

Una terza versione dell'ultima cruiser da 1.923 cc di Milwaukee dovrebbe arrivare presto sul mercato e potrebbe gareggiare nell'AMA King of the Baggers

Moto - News: Harley-Davidson Low Rider si fa in tre: arriva la El Diablo

Share


Le novità di Harley-Davidson sembrano non essere finite con la presentazione del 26 gennaio scorso. Dopo aver svelato al mondo la nuova Low Rider S, con il motore più potente dell'intera gamma, e la sua sorella da turismo Low Rider ST, che richiama la leggendaria FXRT, la Motor Company americana ha in mente di far uscire una terza versione della cruiser più sportiva del suo listino: la Harley-Davidson Low Rider El Diablo.

I brevetti

Un nome a dir poco evocativo che ha trovato posto nelle richieste di brevetto e di deposito del copyright sia in Europa che negli Stati Uniti. Pochi gli indizi per capire cosa cambierà rispetto alle sorelle già note al pubblico. Il motore infatti rimane il Milwaukee-Eight 117 ereditato dalle CVO, da 1.923 cc e capace di 103 CV di potenza, così come rimangono invariate le dimensioni e l'interasse da 1.615 mm. Cifre identiche anche per la ciclistica e l'ergonomia, quindi si esclude il possibile inserimento di risers o di una versione con manubrio più alto.

L'unica differenza risiede nel peso in ordine di marcia: 327 kg per la Low Rider ST, 4 in più per la El Diablo. Un indizio che fa pensare che questa versione possa vantare un'elettronica simile a quella delle Touring, con piattaforma inerziale a 6 assi e controllo di trazione, ma anche un impianto stereo più performante, casomai il Boom Box! GTS con TFT che permetterebbe di avere anche sulla Low Rider Apple Car Play, come già succede per Street Glide e Road Glide.

Una bagger da corsa!

Quando vedremo la Low Rider El Diablo? Difficile dirlo, anche se un indizio ci arriva dal calendario dell'AMA. La prima gara della stagione 2022 del King of The Baggers è prevista per il 12 marzo a Daytona ed è probabile che la Low Rider ST venga schierata ai nastri di partenza visto che è sicuramente una base di partenza migliore delle più pesanti Street Glide e Road Glide che hanno gareggiato lo scorso anno. La gara sarà l'evento conclusivo della Daytona Bike Week, da sempre insieme a Sturgis tappa fondamentale per il calendario degli appassionati americani. Magari sarà proprio lì che la El Diablo debutterà.

Articoli che potrebbero interessarti