Tu sei qui

MotoGP, Bastianini: "Il tempo lo ho fatto da solo e...con il pieno di benzina"

"Non volevo rimanere troppo indietro nei tempi ed ho fatto il time attack nonostante non fossimo pronti". Diggia: "una giornata da debuttante, iniziata bene, poi sono caduto ed ho perso fiducia"

MotoGP: Bastianini: "Il tempo lo ho fatto da solo e...con il pieno di benzina"

Share


La pista non era ancora perfetta nel corso della seconda giornata di test a Mandalika, ma i piloti del team Gresini sono riusciti comunque a tirargli fuori il massimo: un settimo tempo per Bastianini a tre decimi dal record di Luca Marini, mentre Fabio al debutto in MotoGP è comunque in 17esima posizione a poco più di sette decimi.

“Complessivamente è stata una buona giornata - ha spiegato Enea - sono contento perché abbiamo fatto un altro salto in avanti con l’assetto e provato varie cose nella giornata, inclusa una media davanti. C’è stato anche il tempo di fare una piccola simulazione di gara che è andata abbastanza bene. Ad un certo punto ho voluto fare un time attack perché ho visto che nella tabella dei tempi andavo sempre più giù, ma in quel momento avevo il pieno di benzina e non ce l’ho fatta a spingere al massimo. Comunque Il tempo lo ho fatto da solo, senza seguire nessuno, come piace a me. Complessivamente dobbiamo ancora lavorare con la media al posteriore, perché la soffice, con la quale mi trovo meglio, la Michelin non la porterà.  La gara, dicono alla Michelin, si farà con la media, con la quale ho faticato un po’ di più ma compenseremo con l’assetto. Adesso vediamo cosa ci riserva l’ultimo giorno…Non so ancora se farò un altro time attack…ma dopotutto siamo qui per stare davanti quindi cercheremo di fare il massimo senza rischiare troppo. Mi sento motivato e pronto per il campionato”.


Per me è stata una giornata da debuttante, da rookie - gli ha fatto eco il compagno di squadra, Fabio di Giannantonio - è stato un po’ un sù e giù - all’inizio avevo buone sensazioni, poi sono caduto. C’è stato quindi un momento in cui non riuscivo a migliorare pur provando varie cose. Alla fine ci siamo sbloccati con una media usata, successivamente ho messo la gomma morbida dietro e Ho migliorato ancora, pur non facendo un giro perfetto. Domani dovrò fare più giri per migliorare e fare una simulazione di gara. Anche per provare la mia condizione fisica. La pista? è migliorata ma c’è solo una linea e se sbagli vai fuori. Per la gara sicuramente sarà più pulita”.

Articoli che potrebbero interessarti