Tu sei qui

Honda CB1100 Hawk: in Giappone la immaginano così

Young Machine svela un render di una ipotetica erede della CB 1100, che passerebbe però da un 4 in linea raffreddato ad aria, al bicilindrico di Africa Twin, Rebel e NT1100. Il progetto sarebbe più che una fantasia e si ipotizza un debutto il prossimo mese ad Osaka

Moto - News: Honda CB1100 Hawk: in Giappone la immaginano così

Share


Look retrò e tecnologia moderna, per una nuova proposta targata Honda, che sembra essere prossima al debutto: parliamo della CB1100 Hawk, di cui abbiamo già parlato nei mesi scorsi. Il render di per se è interessante, ma potrebbe essere fine a se stesso, se non fosse che ci sono numerosi indizi che lo rendono ben più concreto di ciò che si possa immaginare. La "vecchia" CB 1100 è infatti una pensionata, a causa delle norme che la rendono difficilmente aggiornabile per essere mantenuta a listino. Accantonato il quattro in linea ad aria, che sembra essere fuori dai tempi (ma che fascino...), il cuore della nuova CB 1100, che manterrebbe il nome, ma stravolgendo una tradizione che arriva dagli anni '70, passerebbe in primo luogo al raffreddamentro a liquido, ma soprattutto ad una architettura a due cilindri in linea, adottando di fatto quel 1.084 cc che ben conosciamo, perchè cuore della Africa Twin, ma anche della NT 1100 (qui la nostra prova) , ma anche della Rebel 1.100, che in Italia non abbiamo però ancora visto.

Le conferme

Come detto, fin qui abbiamo un render ed una teoria, affascinante quanto credibile, ma senza altri indizi a supportarla. Ciò che rende il tutto più concreto sono alcuni brevetti, depositati di recente e che lascerebbero pochi dubbi. I colleghi giapponesi di Young Machine ipotizzano che l'inedito modello classic verrebbe svelato in anteprima il prossimo mese ad Osaka, per poi essere mostrato in versione definitiva in autunno, al salone di Tokio. Ancora non ci sono altri dettagli, non sappiamo se dai 90 CV dell'attuale CB1100 si salirà fino a tutti i 102 CV dell'unità montata su Africa Twin, Rebel 1100 e NT 1100, oppure se si preferirà regalarne una erogazione più corposa in basso, rinunciando a qualcosa in termini di potenza massima. Da capire anche l'eventuale utilizzo del cambio DCT.

Articoli che potrebbero interessarti