Tu sei qui

Vierge: "In SBK metti la gomma fresca e vai subito forte"

Lo spagnolo ha continuato a Jerez il suo periodo di apprendistato sulla Honda CBR 1000 RR-R Fireblade insieme a Lecuona. Iker: "Non sono al 100% ma sto recuperando"

SBK: Vierge: "In SBK metti la gomma fresca e vai subito forte"

Share


Come vi abbiamo fatto sapere nel nostro aggiornamento sulla seconda ed ultima giornata di test della SBK a Jerez, i piloti Honda hanno terminato anzitempo il loro lavoro in pista. I primi test pre-stagionali del 2022, dunque, possono dirsi conclusi per il Team HRC. La squadra aveva originariamente previsto di provare per due giorni, ma, fa sapere il team, avendo completato tutto il programma di lavoro già durante le sessioni di mercoledì, è stata presa la decisione di non scendere in pista quest'oggi e mantenere il secondo giorno per utilizzarlo in un altro momento.

Lecuona e Vierge hanno quindi lavorato sulla loro CBR 1000 RR-R Fireblade sul tracciato di Jerez, sempre molto caro alla Casa Giapponese per raccogliere dati e valutare assetti e novità. Principalmente il lavoro dei due nuovi piloti HRC è stato di adattamento alla moto e all'elettronica della SBK, differente da quella di MotoGP e Moto2 come anche la geometria della moto e gli pneumatici.

"È stata una sessione di test davvero molto buona - ha detto Xavi Vierge - con un meteo fantastico che ci ha permesso di iniziare presto e sfruttare al meglio il tempo a disposizione fino alle cinque del pomeriggio. Sono stato in grado di girare in modo molto costante mentre continuo il mio percorso di adattamento alla moto. Abbiamo lavorato sull'elettronica, sull'assetto e ho valutato anche le gomme Pirelli, che lavorano in modo diverso da quelle a cui ero abituato che richiedevano molti giri per raggiungere le prestazioni ottimali. Qui abbiamo messo una gomma fresca e ho avuto un sacco di grip da sfruttare subito. Nel complesso, mi è piaciuto il fatto che, con tutto quello che abbiamo provato, sono stato in grado di capire il modo per andare più veloce. Conosco molto bene la pista di Jerez e questo ha fatto sì che fosse la pista migliore per me mentre inizio ad imparare questa categoria. Ora sarà importante vedere qual è il nostro feeling su un circuito diverso".

Della stessa idea ed entusiasmo anche Iker Lecuona, a questo punto alfiere principale della Honda nel campionato del mondo SBK dopo un'annata in ombra sulla KTM del team Tech3 in MotoGP. Iker sta recuperando da un infortunio alla mano, rimediato nei test di Jerez dello scorso dicembre.

"Sono onestamente molto felice perché mi sono sentito davvero bene sulla moto. La mia mano non è ancora al 100%, ma l'ho gestita e ho potuto lavorare bene con la squadra. Siamo stati in grado di provare tutto e completare il nostro programma di lavoro. E' stata una giornata intensa in cui siamo stati in grado di completare molti giri di pista, anche perché siamo stati molto fortunati con il meteo. Alla fine della giornata, avevo un po' di dolore alla mano ma, tutto sommato, è stato un test davvero soddisfacente quindi salveremo il secondo giorno per un'altra volta. Ora l'attenzione è sulla preparazione per la prossima sessione per assicurarmi di essere di nuovo in piena forma con la mia mano".

 

Articoli che potrebbero interessarti