Tu sei qui

Neo One, la prima moto che esiste nella reatà e nel Metaverso

La start-up inglese Neo ha deciso di vendere la sua moto elettrica in tiratura limitata anche come NFT. Sarà l'inizio di una nuova moda?

Moto - News: Neo One, la prima moto che esiste nella reatà e nel Metaverso

Share


Uno dei temi di maggiore attualità è il Metaverso: un universo virtuale dove, secondo molti esperti, nel giro di pochi anni si sposterà la nostra vita sociale, lavorativa e  non solo. Un tema che è diventato popolare dopo che Mark Zuckerberg ha deciso di rinominare la sua company Facebook in Meta. Il tema non è solo una fantasia di nerd e appassionati hi-tech, ma una vera e propria terra promessa anche per investori e multinazionali, che già stanno investendo sul Metaverso (e basta sapere che un appezzamento di terra "virtuale" costa 10.000 dollari per capire che non è un gioco): tra questi c'è la start-up motociclistica Neo, che ha deciso di lanciare la sua moto elettrica One in una doppia versione veramente particolare.

Una moto per due mondi

La Neo One è una moto elettrica che nel mondo reale ha tutti i numeri per far bene rispetto alle sue dirette avversarie: velocità massima di oltre 190 km/h, 150 Nm di coppia, 320 km di autonomia e una ricarica rapida che permette di avere il pieno di energia in 30 minuti. Le sue linee sono a dir poco futuristiche, con la scocca che protegge motore e batterie, i semimanubri e il faro tondo da cafe racer. Ma la sua particolarità non è nel look: la Neo One è infatti la prima moto che esiste sia nel mondo reale che nel Metaverso, come NFT.

Cos'è un NFT?

Ecco, ora arriva la parte complicata, perché non è facile descrivere cosa sia e a cosa serva un NFT. La sigla sta per Non-Fungible Token, e lo scopo è quello di avere un certificato di proprietà su opere digitali scritto su Blockchain ( e qui entriamo in un terreno ancora più complicato). Nel caso specifico però se comprate una Neo One qui, nel mondo reale, la avrete anche nel metaverso. E visto che le moto saranno in tiratura limitata l'occasione per avere anche la Neo One nell'universo virtuale non saranno molte.

Una notizia del genere sicuramente può lasciare con qualche dubbio e tante perplessità sulla reale utilità o sul valore di questo NFT a due ruote. Sulla prima non sappiamo rispondere, ma per quanto riguarda il valore possiamo assicurare che queste opere d'arte digitali costano parecchio, e il fatto che “Everydays: The first 5000 Days”, l’opera digitale firmata da Mike Winkelmann, è stata da poco venduta per 69 milioni di dollari la dice lunga a riguardo. Volete fare un investimento potenzialmente milionario? Questo potreste metterlo in garage, sia in questo mondo che in un altro.

Articoli che potrebbero interessarti