Tu sei qui

SBK, DMR Racing cambia volto: Ferroni e Giacomazzo nel CIV Superbike 2022

Dopo aver dovuto salutare Alessandro Delbianco, la prossima stagione il DMR Racing si presenterà sempre con Honda al via del CIV Superbike, ma con una line up rinnovata formata da Flavio Ferroni e Matteo Giacomazzo

SBK: DMR Racing cambia volto: Ferroni e Giacomazzo nel CIV Superbike 2022

Share


In seguito alla separazione consensuale a 2021 inoltrato con Alessandro Andreozzi e soprattutto al recente addio a sorpresa di Alessandro Delbianco, in vista della prossima stagione del CIV Superbike il DMR Racing ha deciso di rinnovare totalmente la line up di piloti. Seppur non potendo più contare sulle abilità del vicecampione in carica della categoria, la formazione capitanata da Walter Durigon affiderà le due competitive CBR 1000 RR-R giallo-nere a Flavio Ferroni (nella foto di copertina) e al debuttante nella serie Matteo Giacomazzo per consolidare le personali ambizioni da primato.

Ferroni in DMR

Promosso da Nuova M2 Racing dopo le buone prestazioni ottenute nel National Trophy 1000, nel 2021 Flavio Ferroni ha vissuto una prima stagione a corrente alternata nella classe regina del Campionato Italiano Velocità. Nonostante si sia rivelato in buona parte l’artefice delle poche gioie del marchio di Noale (2 podi sui 3 totali sono stati merito suo), i differenti piani della squadra hanno obbligato l’originario di Alba Adriatica a cercare soluzioni alternative. Il DMR Racing rappresenta pertanto la giusta occasione per compiere il definitivo salto di qualità, al contempo cercando per quanto possibile di non far rimpiangere il collega nonché amico Delbianco (che ironia della sorte gli ha preso il posto in Nuova M2…).

Debutto nel CIV SBK

Dai positivi trascorsi nella Pirelli Cup (600 e 1000), lo scorso anno Matteo Giacomazzo ha disputato il National Trophy 1000 in sella alla S1000RR allestita dal B-Max Racing Team. Nonostante la dotazione del “vecchio” modello bavarese, col prosieguo dei round si è messo ben in mostra, annoverando un nono posto quale miglior piazzamento. Atteso al difficile esordio nel CIV Superbike, il padovano correrà senza particolari aspirazioni di classifica, ma con l’unico obbiettivo di accumulare esperienza e crescere gradualmente.

“L’anno scorso abbiamo vissuto una grande stagione e raggiunto traguardi molto importanti. In questo 2022 le nostre guide saranno Flavio Ferroni, che in tante occasioni ha dimostrato un ottimo potenziale, accompagnato da grandi doti e velocità che lo hanno portato più  volte ad essere tra i protagonisti nella SBK, poi ci sarà  l’esordio di Matteo Giacomazzo. Dopo buone esperienze avute nel National Trophy 1000, si è  affidato a noi per debuttare nella massima categoria nazionale. Le anticipazioni stanno portando ad avere una griglia di partenza quanto mai qualificata ed importante, questo ci stimola ancora di più per confermarci ai massimi livelli. Il tempo che ci separa della prima gara è breve, sarà quindi fondamentale sfruttare al massimo i pochi test a disposizione per provare la nuova benzina e pneumatici", ha ammesso il team manager Walter Durigon.

GRIGLIA PROVVISORIA CIV SBK 2022:

LCS Racing Team Ducati - Guillaume Antiga (3-4 round)
Nuova M2 Racing Aprilia - Alessandro Delbianco, Alex Bernardi
Scuderia Improve Honda - Luca Vitali
Black Flag Motorsport Kawasaki - Samuele Cavalieri
Speed Action Yamaha - Gianluca Sconza
Barni Spark Racing Team Ducati - Michele Pirro, Michal Filla
Keope Motor Team Yamaha - Randy Krummenacher, Niccolò Canepa 
Penta Motorsport Suzuki - Kevin Manfredi
DMR Racing Honda - Flavio Ferroni, Matteo Giacomazzo

Articoli che potrebbero interessarti