Tu sei qui

Honda CB300R 2022: Neo Sports Café per Neopatentati

La nuova naked dal look minimalista ora prende dalle sorelle maggiori la forcella Showa SFF-BP, la frizione antisaltellamento e tanti altri particolari tecnici che la migliorano ulteriormente. Ecco i dettagli

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


La nuova Honda CB300R, è una delle naked sportive ‘Neo Sports Café’, linea che comprende ai due estremi la CB1000R (qui la nostra video prova della Black Edition) e la CB125R, oltre alla media CB650R. Proprio per chi proviene dalla ottavo di litro, e per coloro che hanno conseguito la Patente A2, la nuova CB300R, per il 2022 riceve ritocchi all’estetica, ma anche importanti aggiornamenti a ciclistica e motore. La forcella Showa è ora una SFF-BP, la frizione è assistita e con antisaltellamento ed il motore riceve un nuovo scarico e guadagna l’omologazione Euro5. La strumentazione, prevede ora l’indicatore della marcia inserita e la sella, presenta un nuovo rivestimento che dovrebbe renderla più comfortevole.

144 Kg e motore da 31,1 CV

La piccola Honda CB300R pesa 144 kg con il pieno di benzina, e vanta un motore monocilindrico raffreddato a liquido da 286 cc in grado di erogare 31,1 CV a 9.000 giri/min, mentre la coppia massima è di 27,5 Nm a 7.750 giri/min.. Euro 5, vanta un nuovo scarico, basso e con accattivante uscita sul lato destro (è dotato di un terminale con fondello ridisegnato). Novità per il 2022 abbiamo l’adozione di una frizione assistita e con antisaltellamento, che riduce lo sforzo alla leva ed evita perdite di aderenza della ruota posteriore anche durante le scalate più repentine. Con l’occasione è anche stata ottimizzata la forma dell’asta di rinvio del comando a pedale.

Nuova forcella Showa SFF-BP

Il telaio è rimasto il medesimo, una struttura in acciaio tubolare con fazzoletti pressati e sagomati di irrigidimento. Nuova, la forcella Showa a steli rovesciati da 41 mm, ora del tipo SFF-BP a funzioni separate, proprio come sulla sorella maggiore CB650R. Questa, lavora in simbiosi con il forcellone scatolato ed il monoammortizzatore regolabile nel precarico. L'impianto frenante è con disco flottante e pinza radiale a 4 pistoncini (dotato di ABS). 

Altri componenti, che si riscontrano normalmente su moto di maggior cubatura, sono il manubrio in acciaio a sezione differenziata, le luci Full-LED e la strumentazione digitale LCD, per il 2022 con indicatore della marcia inserita, tutti elementi che evidenziano le qualità del modello e accrescono l'orgoglio di possederla. La CB300R 2022 è disponibile in Italia nelle seguenti colorazioni: Mat Pearl Agile Blue, Mat Gunpowder Black Metallic e Candy Chromosphere Red.

Articoli che potrebbero interessarti