Tu sei qui

Ecobonus 2022: 5 moto e scooter da prendere con gli incentivi

Con gli sconti che arrivano fino al 40% per chi acquista e-scooter e moto elettriche ci sono alcuni modelli che diventano interessanti. Ecco quali sono

Moto - News: Ecobonus 2022: 5 moto e scooter da prendere con gli incentivi

Share


Da pochi giorni sono ripartiti gli incentivi all'acquisto di ciclomotori e motocicli elettrici: 20 milioni di euro per rinnovare il parco di mezzi a due ruote al momento circolante in Italia di cui potranno usufruire, fino ad esaurimento del fondo, tutti coloro che acquisteranno uno scooter o una moto (ma anche triruota e quadricicli) a emissioni zero, appartenenti alle categorie da L1e a L7e. Come già successo negli anni precedenti l'Ecobonus sarà del 30% per un massimo di 3.000 euro in caso di acquisto senza rottamazione e del 40% fino a 4.000 euro per chi rottama mezzi da Euro 0 a Euro 3.

Il cinquantino “furbo”

Chi non ha particolari esigenze di autonomia o di velocità di punta potrebbe fare un buon affare con il Niu UQi: il “cinquantino” del marchio cinese può vantare un'autonomia di 40 km e un picco di velocità di 45 km/h. Pesa solo 57 kg e ha ruote da 12”. Il prezzo con gli incentivi è di 1.583 euro per chi acquista senza rottamare e di 1.411 euro per chi usufruisce dell'incentivo completo.

Il fascino del classico in chiave green

L'impegno del Gruppo Piaggio nella mobilità elettrica ormai è su più fronti, ma il primo modello a portare gli elettroni nel serbatoio è stato il più classico: la Vespa. Vespa Elettrica è disponibile in due versione, la più interessante è sicuramente la “70 km/h”, con prestazioni che vanno a metà tra i i 50 e 125 cc endotermici. Ha 100 km di autonomia e in 4 ore si ricarica dalla presa domestica. Non ha batterie estraibili come il Silent o il Seat Mò, ma ha un fascino che non si discute. Il prezzo con rottamazione è di 4.698 euro, senza invece si sale a 5.271 euro.

E-scooterone

Direttamente dal futuro arriva l'ultimo nato in chiave Urban Mobility di BMW Motorrad, il CE-04. Un maxi-scooter dalle linee inconseute e rigorosamente elettrico, che sostituisce il C-Evolution, derivato dai fratelli endotermici. Ha motori da 31 o 42 CV ed è disponibile anche in versione depotenziata per patentati A2, un'autonomia di 135 e una batteria che con il caricatore rapido in optional può arrivare da 0 a 80% in 45 minuti. Non costa poco però: chi rottama lo acquista a 8.550 euro, 1.000 in più se non si “cede” un vecchio mezzo.

Motard sostenibile

Le supermoto e le enduro da un ottavo di litro sono oggetti di tendenza tra i 16enni appassionati di motori. Magari alla loro età è difficile rinunciare all'urlo di un motore 2 tempi e al profumo di benzina e olio che si mescolano, ma i più attenti all'ambiente possono contare su un'alternativa. Zero FXE è infatti la supermoto della Casa americana full-electric, che può contare su una potenza piena di 44 CV (che diventano 15 nella versione 11 kw per patentati A1 o B) e 106 Nm di coppia, un'autonomia di 161 km e una velocità di ricarica inferiore all'ora e mezza con i caricatori opzionali. Di listino costa 13.990 euro, ma con gli sconti può arrivare a 9.990 euro.

Trackday senza emissioni

Non ci sono solo scooter per il commuting e moto dalle prestazioni di compromesso ad animare il mondo delle elettriche, ma anche vere e proprie “maxi”: Harley-Davidson LiveWire, Zero SR-S sono due esempi che arrivano dritti dagli States, mentre in casa nostra c'è Energica, che produce le moto più performanti tra quelle che si attaccano alla colonnina di ricarica. Il fiore all'occhiello è la Energica Ego, con i suoi 171 e 200 Nm di coppia massima che la fanno scattare da 0 a 100 km/h in 2,5 secondi e che le permettono di toccare i 270 orari. Emozioni forti, fatte per portafogli capienti: si parla infatti di 19.990 euro con sconto su rottamazione e di 20.990 se invece non si rottama.

Articoli che potrebbero interessarti