Tu sei qui

Monogomma Dunlop in SBK, Moto3 450 e nuovi limiti d’età per il CIV 2022

Al Motor Bike Expo di Verona si è svolta la presentazione del CIV 2022. Dunlop prende il posto di Pirelli in SBK per la fornitura gomme, la Moto3 passa ai motori 450 Yamaha, età minima innalzata in alcune categorie, arrivano le Next Generation in SSP

SBK: Monogomma Dunlop in SBK, Moto3 450 e nuovi limiti d’età per il CIV 2022

Share


In occasione del Motor Bike Expo in quel di Verona, sabato 15 gennaio è andata in scena nella sala Rossini la presentazione della futura stagione del Campionato Italiano Velocità che scatterà il 2-3 aprile prossimi al Misano World Circuit Marco Simoncelli (QUI il calendario). In parallelo alla consegna dei premi speciali ai protagonisti dello scorso anno, all’annuncio delle partnership con Panta quale distributore di benzina e Liqui Moly quale official oil, l’evento organizzato dalla Federazione Motociclistica Italiana è servito innanzitutto per illustrare le principali novità (e conferme) in chiave 2022, a cominciare dal monogomma Dunlop in Superbike, dal passaggio ai motori 450 Yamaha in Moto3 e dalle modifiche ai limiti d’età per buona parte delle categorie.

Monogomma Dunlop

Indiscutibilmente una delle notizie di maggiore interesse, al termine di un fruttuoso biennio Pirelli non ricoprirà più il ruolo di fornitore unico di pneumatici nel CIV Superbike in quanto Dunlop (già impegnata rispettivamente nel CIV Moto3 e PreMoto3) si è garantita il bando attinente a scapito del costruttore nostrano, a sua volta presente nuovamente sia in SuperSport 600 che 300. Squadre e piloti della top class saranno pertanto costretti a riesaminare gli equilibri al fine di adattarsi quanto prima alle inedite coperture inglesi: un ingrediente che, almeno sulla carta, alimenta ulteriormente l’incertezza in una stagione dal respiro internazionale.

Limiti d’età

La FMI ha comunicato persino le ormai ventilate modifiche ai limiti d’età (minimi e massimi) per poter partecipare alle varie classi della serie tricolore. Per quanto concerne la entry class PreMoto3, l’età minima passa da 12 a 13 anni mentre quella massima viene fissata a 16. Se l’età minima resta invariata in Moto3 (14), la SuperSport 300 viene vietata ai minori di 14 anni (in precedenza erano 13) con un massimo di 25. In SuperSport 600 l’età minima sale da 15 a 16 anni invece bisognerà essere maggiorenni per prendere parte alla Superbike. Verrà inoltre concessa una deroga esclusivamente ai vincitori del titolo nell’anno precedente ed a coloro che nel 2021 abbiano effettuato almeno una wild card nella stessa categoria alla quale intendono iscriversi.

I cambiamenti ai limiti d'età nel CIV categoria per categoria

SSP Next Generation e Moto3 450

Infine, sono state formalizzate due grandi novità della prossima stagione. In primo luogo, la SuperSport 600 aprirà le porte alle supersportive di cilindrata maggiorata in configurazione Mondiale (Panigale V2 955, MV Agusta F3 800 e Triumph Street Triple 765 RS), ribattezzate “Next Generation” e che gareggeranno in una classifica separata dalle classiche 600, quest’ultime rigorosamente in configurazione CIV. Al contempo, la Moto3 si rinnoverà totalmente in virtù del passaggio ai motori 450 Yamaha che punta a ridurre i costi e la questione dei decibel negli autodromi: l’ultima tappa di un percorso di sviluppo durato anni, in cui il propulsore di diversa cilindrata ha dimostrato le proprie qualità tanto da essere utilizzato da alcune squadre già nel 2021.

Photo credit: daniguazzetti.com

Articoli che potrebbero interessarti