Tu sei qui

Hacker: "Posso controllare da remoto le Tesla"

Dichiarazione shock di un hacker appena diciannovenne che sarebbe in grado di "controllare" delle auto più tecnologicamente avanzate, come le Tesla

Auto - News: Hacker: "Posso controllare da remoto le Tesla"

Share


Il mondo dell'elettronica, è veramente senza confini. Roba da Matrix? Quasi, soprattutto per un hacker di un certo livello. Chi è un hacker? Un "pirata informatico", un tecnico in grado di entrare all'interno dei server che, nonostante abbiano anche i migliori sistemi al mondo a livello di sicurezza, sono pur sempre creati da un essere umano. Questo significa che non sono inespugnabili. Ora, se ci sono hacker in grado di entrare all'interno di server governativi, figoriamoci se non c'è la possibilità di entrare altrove! Da qui, parte la preoccupazione: pare che in hacker di appena 19 anni, abbia dichiarato che è in grado di controllare i software di Tesla.

I software Tesla, sono sicuri, ma...

Parliamo proprio del produttore numero 1 di auto elettriche, con mezzi al top della tecnologia, Tesla. L’efficienza degli sviluppatori, nel rilascio di aggiornamenti di sistema, dovrebbe essere al top. Già, dovrebbe, perché non mancano episodi in cui risulta venire meno la sicurezza della piattaforma, come nel caso di un hacker tedesco in grado di “controllare da remoto completamente” le auto del Costruttore californiano.

Si chiama David Colombo l'hacker che ha affermato di avere scovato una vulnerabilità nel software. La cosa, gli consentirebbe di ottenere il 100% del controllo di oltre 25 Tesla situate in tredici Paesi diversi. La cosa è imbarazzante, se vera, anche perché ha dichiarato di “poter disabilitare la Sentry Mode, avviare la guida senza chiave, aprire porte e finestrini, ottenere la posizione esatta, capire se c’è un conducente in macchina e riprodurre musica da remoto a tutto volume”. La buona notizia, è che non riesce a "muovere" l'auto, poiché non ha controllo dei pedali e dello sterzo. In ogni caso, vi immaginate se vi si aprisse una portiera in pieno movimento? Il Twitter di Colombo ha subito allertato i tecnici Tesla, che sarebbero già al lavoro sulla cosa.

Articoli che potrebbero interessarti