Tu sei qui

Ecobonus 2022: sconti fino a 4.000 euro per moto e scooter elettrici

Dal 13 gennaio partono le prenotazioni per i 20 milioni di fondo Ecobonus destinati a ciclomotori e motocicli elettrici. Ecco come funziona e chi può usufruire dell'incentivo

Moto - Scooter: Ecobonus 2022: sconti fino a 4.000 euro per moto e scooter elettrici

Share


Con l’Ecobonus 2022 ripartono gli sconti e le agevolazioni in grado di dare la spinta al mercato delle moto e degli scooter “alla spina”. L’incentivo punta a immettere sul mercato veicoli puliti al posto delle vecchie due ruote a motore. Nel dettaglio la campagna del Ministero dello Sviluppo Economico può essere consultata su ecobonus.mise.gov, noi vi spieghiamo chi può usufruire dello sconto e come ottenerlo.

Il bonus

Hanno diritto all’Ecobonus tutti coloro che acquistano un veicolo elettrico compreso nelle categorie L1e e L7e, dai “cinquantini” quindi fino ai quadricicli, passando per scooter e moto elettriche di varia potenza. Lo sconto sarà pari al 30% se si acquista senza rottamazione di un vecchio veicolo e del 40% se si rottama una moto o uno scooter compreso nelle classi Euro 0 - Euro 3. Il massimo dello sconto che si può ottenere è di 4.000 euro, ed è aperto anche a chi acquista in leasing.

Come si ottiene lo sconto?

Lo sconto viene applicato direttamente all’acquisto ma chi compra non deve fare nulla: sono i rivenditori infatti ad attivare la procedure dopo essersi registrati sulla piattaforma del Mise prenotando i contributi secondo la disponibilità e ottenere così la ricevuta di registrazione. Entro 180 giorni bisogna confermare l’operazione registrando il numero di targa del veicolo, passaggio fondamentale per ottenere il rimborso, che a seconda di come si è svolto l’acquisto arriva al rivenditore o all’acquirente.

20 Milioni sono pochi?

Lo stanziamento di 150 milioni totali introdotti dalla Legge di Bilancio 2021 per il quinquennio 2021-2026 ha permesso di avere 20 milioni annui per il 2021, 2022 e 2023 e salirà a 30 milioni dal 2024 al 2026. Non sono certo fondi inesauribili, quindi chi ha intenzione di portarsi a casa un mezzo a zero emissioni non può cullarsi sugli allori per non vedere sfumato l'incentivo.

Articoli che potrebbero interessarti