Tu sei qui

QJ Motor brevetta il motore per la Benelli TNT 899

Dalla Cina arrivano le immagini di un nuovo bicilindrico da 900 cc appena brevettato da QJ e destinato ad una nuova gamma di Benelli. Il motore sembra particolarmente simile al bicilindrico da 899 cc di KTM

Moto - News: QJ Motor brevetta il motore per la Benelli TNT 899

Share


Dopo aver ufficializzato il debutto in Moto3 QJ Motor riprende la sua missione principale: la conquista dei mercati europei. In Italia la missione è compiuta già da un pezzo, visto il successo della Benelli TRK 502 e il clamore destato dalla prossima TRK 800, ma nei piani del colosso cinese che detiene la proprietà della Casa pesarese c’è la crescita di cubatura e di offerta su vari segmenti. Proprio per questo la notizia di un nuovo motore brevettato dal colosso asiatico riapre tutti i discorsi sul debutto di una naked vicina ai 100 CV col logo del Leone.

Il brevetto

Gli schemi del nuovo bicilindrico in linea da 900 cc di QJ ci danno due indizi: il primo riguarda il modello che dovrebbe muovere, perché sul carter motore si legge distintamente la sigla “TNT” e quindi possiamo pensare che il debutto della nuova unità avverrà sulla naked di cui abbiamo parlato più volte nell’ultimo periodo. L’altro indizio che arriva dalle immagini è la forte somiglianza tra il propulsore in questione e l’LC8c di KTM: potremmo definirla una forte ispirazione, visto che la collaborazione viene esclusa dal fatto che è CF Moto a detenere i diritti di utilizzo della piattaforma austriaca, che può trovare riscontri anche nella sigla di registrazione. Il nome “QJ288MW” potrebbe indicare il numero di cilindri, 2, e la misura di alesaggio, 88, identica a quella del twin di KTM. Naturalmente questa è solo un’interpretazione, ma la somiglianza è palese e per rendere brevettabile l’unità basterà lavorare sul rapporto di alesaggio-corsa per portarlo in linea di produzione senza problemi.

I numeri

I colleghi di Motorrad, che per primi hanno intercettato il brevetto, parlano di un bicilindrico che potrebbe vantare almeno 95 CV. L’arrivo di un motore del genere, sia sul mercato europeo che su quello asiatico, potrebbe rompere le uova nel paniere nell’alleanza tra KTM e CFMoto, finora molto fruttuosa per entrambi.

Articoli che potrebbero interessarti