Tu sei qui

Aprilia: al lavoro su una anti-Niken col motore da 660 cc

I disegni mostrano un triruota con avantreno dalla tecnologia simile al Piaggio MP3 e motore bicilindrico. Sarà il prossimo modello della piattaforma 660?

Moto - News: Aprilia: al lavoro su una anti-Niken col motore da 660 cc

Share


“Le vie del 660 sono infinite”: lo abbiamo già scritto dopo aver provato la nuova Aprilia Tuareg, ultima arrivata nella gamma delle medie di Noale e vero fiore all’occhiello per gli ingegneri del marchio, che sono riusciti a plasmare un motore nato dalla costola del V4 delle sportive per plasmare una enduro media valida e attuale. Pensavamo che partire dal motore di una superbike e arrivare ad una saltafossi fosse già un punto di arrivo e che quindi la famiglia delle bicilindriche di Aprilia avesse trovato nella RS e nella Tuareg i suoi poli opposti e definiti. Invece potrebbe esserci una sorpresa, perché sembra che a Noale si stia lavorando su un triruota in grado di sfruttare la tecnologia del Piaggio MP3 e le prestazioni della sua unità più recente.

Il precedente e l’evoluzione

L’idea non è certo recente, visto che già nel 2020 vennero rilasciati i primi disegni di brevetto: allora il motore era il bicilindrico da 850 cc della Aprilia Mana. Oggi invece i disegni mostrano un’unità motrice diversa, con il carter motore che sembra proprio quello del bicilindrico da 660 cc, mentre per le sospensioni gli ingegneri hanno lasciato spazio a due soluzioni diverse. Sfruttando l’esperienza ormai decennale del Piaggio MP3 questo trike potrebbe vantare uno schema a parallelogramma, come quello dello scooter di Pontedera, con uno stelo telescopico per ognuna delle due ruote anteriori e dei collegamenti a forbice tra le sezioni per controllare la sterzata, come succedeva alla Gilera CX 125: la moto con il singolo braccio anteriore. L’altra soluzione invece vorrebbe un collegamento unico dalla sezione inferiore di ogni montante allo sterzo, con un giunto sferico di supporto.

Il 660 basterà?

Il bicilindrico di Aprilia può contare su una potenza che orbita intorno ai 100 CV per i modelli sportivi, ma bisogna considerare che un triruota non vanterà certo un peso light come RS e Tuono, quindi le prestazioni scenderebbero in maniera importante. E’ anche vero però che alloggiare il V4 su un triruota aumenterebbe a dismisura il prezzo del possibile modello. Aprilia vuole sfidare Yamaha in termini di prestazioni oppure vuole portare le tre ruote ad essere pop?

Articoli che potrebbero interessarti