Tu sei qui

Yamaha Ténéré 700 Raid: che numeri con Tarres e Botturi! - VIDEO

Il prototipo dell’endurona pronta a tutto di Iwata finisce nelle mani di due collaudatori “speciali”: il funambolo Pol Tarres e l’ex dakariano Alessandro Botturi

Iscriviti al nostro canale YouTube

Share


La Yamaha Ténéré 700 è una di quelle moto che ha vinto su più fronti, sin dal suo esordio: ha fatto tornare in sella ad un dual motociclisti che venivano da altri lidi, ma che non hanno resistito al fascino di un ritorno così importante e ha convinto gli smanettoni dell’off-road, che l’hanno consacrata a moto perfetta per l’adventouring. Ora, che le avversarie iniziano ad aumentare, Yamaha ha deciso di alzare l’asticella e dotare la Ténéré 700 di look e sostanza ancora pi estreme: così è nato il prototipo Ténéré 700 Raid, sviluppato in collaborazione con alcuni dei piloti Yamaha più esperti in circolazione.

Che coppia!

Nell’ultimo video rilasciato da Yamaha sui suoi social infatti si può vedere come il “teamwork” abbia la sua importanza dalle parti di Iwata. Il protagonista del video è il nostro Alessandro Botturi, pluri-campione dell’Africa Eco Race proprio come pilota Yamaha e ex dakariano. Il Bottu (che se la cava bene non solo con il manubrio, ma anche con il volante: se non ci credete guardate il nostro video) è infatti uno dei primissimi ad aver testato il prototipo, portando avanti lo sviluppo di tutte le componenti che la differenziano dalla Ténéré 700. E in mezzo al deserto marocchino, location più che appropriata ai test della moto e anche a qualche ripresa spettacolare ha parlato del suo passato da rugbista e dell’importanza dei compagni di squadra, chiamando in causa proprio Pol Tarres. Il funambolico endurista, che con la Ténéré 700 ha partecipato all’ultima edizione del Romaniacs, è apparso così come un miraggio nel deserto. Un allievo sui generis per Botturi, che di Africa ne sa tanto e che condivide i suoi segreti volentieri con lo spagnolo. E vederli insieme fa impallidire anche il più convinto degli enduristi.

La moto

La Yamaha Ténéré 700 Raid vanta uno scarico Racing in titanio Akrapovič, l'ECU by GYTR, l'airbox e filtro ad alte prestazioni, la corona a 48 denti, un radiatore oversize, doppie ventole di raffreddamento, una nuova cover della pompa dell'acqua, un differente radiatore dell'olio e la frizione Rekluse per impieghi gravosi. Ci sono poi la cover frizione in due parti ed una nuova leva della frizione. Le sospensioni vedono una forcella da 48 mm con escursione di 270 mm, ed un nuovo mono a lunga escursione (260 mm). La piastra forcella è a triplo morsetto CNC. I freni vedono un disco singolo anteriore da 300 mm, pastiglie freni da competizione, ed una nuova pompa freno anteriore. Il disco posteriore, invece, è un oversize da 267 mm. Sono poi presenti una nuova staffa di fissaggio della pinza ed i tubi freno in treccia. Ancora non si conosco dettagli sul prezzo del kit.

Articoli che potrebbero interessarti